Pulvirenti è già libero: revocati gli arresti domiciliari

03 luglio 2015, intelligo
Revocati gli arresti domiciliari al patron del Catania Nino Pulvirenti e all'amministratore delegato del club rossazzurro, l'argentino Pablo Cosentino

Pulvirenti è già libero: revocati gli arresti domiciliari
La decisione, come riporta l'Agi, è stata presa oggi in tarda mattinata dal gip di Catania Fabio Di Giacomo che ha disposto per tutti e due gli indagati l'obbligo di firma, quattro volte a settimana, in un posto di polizia.
Il gip ha anche deciso di ritirare il passaporto di Pulvirenti e di Cosentino.

La richiesta di revoca dei domiciliari per Pulvirenti, che nei giorni scorsi aveva ammesso di aver comprato cinque partite, era stata presentata dai difensori Giovanni Grasso e Fabio Lattanzi al gip Sebastiano Fabio Di Giacomo Barbagallo. 

Come ricorda Tgcom 24Antonino Pulvirenti "nel corso di un lungo interrogatorio ha ammesso di avere comprato le cinque partite al centro dell'inchiesta a partire da Varese-Catania". Lo ha affermato il procuratore Giovanni Salvi in una dichiarazione alla stampa. Pulvirenti, arrestato il 23 giugno e da oggi nuovamente libero, ha precisato di aver pagato 100mila euro a partita, negando di avere scommesso, ma di avere agito per salvare il Catania dalla retrocessione in Lega Pro.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]