La tigre e la popstar. Critiche per la foto di Bieber, sui social è bufera

03 maggio 2016 ore 7:28, Andrea Barcariol
Uno scatto che ha fatto il giro del mondo e ha suscitato le ire degli animalisti. Protagonista il cantante Justin Bieber che ha postato su Instagram una foto mentre accarezzava una tigre tenuta al guinzaglio come un cagnolino durante lo sfarzoso party di fidanzamento di Jeremy Bieber, padre della popstar. Immediato il commento della Peta, l’organizzazione internazionale per i diritti degli animali. “Justin Bieber è stato fortunato che la tigre non gli abbia squarciato la gola” ha detto la vice presidente Lisa Lange, commentando l’accaduto in un comunicato ufficiale. L’organizzazione no-profit per i diritti degli animali ha sottolineato come fotografarsi con un animale selvatico non solo sia estremamente pericoloso, ma anche un atto di crudeltà, in quanto “le tigri utilizzate per queste foto sono strappate via dalle loro madri subito dopo la nascita”. Secondo la Peta il felino usato come “intrattenimento per gli ospiti” dovrebbe provenire da Bowmansville, un famigerato zoo dell’Ontario il cui direttore Michael Hackenberger si è dimesso, dopo essere stato accusato di diversi atti di crudeltà verso gli animali.

La tigre e la popstar. Critiche per la foto di Bieber, sui social è bufera
Non è la prima volta che Justin Bieber scatena polemiche con gli animalisti. Qualche tempo fa un’altra associazione, il North American Primate Sanctuary Alliance, aveva chiesto all’artista di non pubblicare foto di scimmie e di non fare dichiarazioni su di loro, visto anche come era stata trattata la sua Mally, confiscata alla dogana tedesca poiché priva dei documenti relativi alla posizione sanitaria. Dopo alcune analisi era emerso che Mally aveva appena 14 settimane quando è giunta in Germania. Un dato che non era passato inosservato scatenando le critiche nei confronti di Bieber, perché la scimmietta non avrebbe dovuto essere separata dalla madre prima di un anno di età. Insomma, sono lontani i tempi in cui la popstar venne premiata dall’associazione con il Libby Awards, nel 2011, premio di cui viene insignito ogni anno un rappresentante del mondo dello spettacolo che si è particolarmente distinto in azioni in favore degli animali.
Tra le star più impegnate in questo settore, ricordiamo Demi Moore, Alec Baldwin e Charlize Theron che utilizza la sua immagine per salvaguardare i rinoceronti neri. Baldwin invece parla a favore dell’organizzazione “People for the Ethical Treatment of Animals”, mentre Demi Moore combatte per l’abolizione dell’uso dell’uncino da addestramento contro gli elefanti.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]