Salute, Janssen lancia a Roma il progetto Hi Future. Investimento record a Latina

03 maggio 2016 ore 20:36, Andrea Barcariol
Un evento per celebrare i 40 anni in Italia dell'azienda farmaceutica Janssen del gruppo Johnson & Johnson. Teatro dell'iniziativa, che si è svolta oggi pomeriggio a Roma, il Tempio di Adriano. Un momento di confronto tra il mondo politico, della medicina, dell’industria, dei pazienti, della ricerca, della tecnologia e della comunicazione per esaminare il complesso mondo della salute e analizzare gli scenari futuri. In primo piano i numeri dell'azienda: un fatturato cresciuto del 66% negli ultimi 9 anni, quasi un miliardo di euro di valore economico prodotto e 2.300 posti di lavoro, di cui oltre 1.000 dipendenti. Quattro decenni di attività intensa con ricadute positive sul tessuto economico dell'intero Paese: nel 2014 infatti il contributo dato al PIL italiano è stato di 208 milioni di euro e, nello stesso anno, gli investimenti in Italia sono stati di 29,5 milioni, di cui 16,6 per l'ampliamento dell'impianto produttivo e 12,9 in attività di ricerca e sviluppo.

Salute, Janssen lancia a Roma il progetto Hi Future. Investimento record a Latina
Numeri che fanno di Janssen Italia "una start up di 40 anni e 1000 dipendenti - spiega Massimo Scaccabarozzi, presidente e amministratore delegato - perché da quando siamo nati abbiamo portato innovazione in diverse aree terapeutiche, cambiando il corso di patologie ad alto impatto sociale come l'HIV, l'epatite, le malattie onco ematologiche e mentali. Oggi abbiamo 35 nuove molecole in sviluppo e 8 farmaci dichiarati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità come essenziali per l'umanità". Mentre nei prossimi quattro anni verranno investiti 66 milioni di euro nella sede di Latina, polo tra i più avanzati al mondo. Questa tranche sarà servirà per ampliamenti, aumento della capacità produttiva e ulteriore avanzamento dei processi produttivi. Parole d'ordine della filosofia aziendale sono futuro, salute, innovazione, eccellenza e giovani. Proprio da qui nasce il progetto 'Hi Future!', in collaborazione con il format culturale di storytelling HITalk e il Roma Web Fest, il primo festival italiano dedicato alle web serie.
Da uno studio realizzato da I-Com, Istituto per la Competitività per l'occasione, e presentato nel corso dell'evento è emerso che negli ultimi sette anni, le start up innovative italiane sono cresciute in maniera esponenziale, passando da 3 nel 2009 a 5.051 nel 2015, di cui il 75% opera nel settore dei servizi e  solo il 15% si occupa di ricerca e sviluppo. Più che raddoppiate negli ultimi 4 anni quelle che operano nel settore delle scienze della vita ma sono ancora una percentuale ridotta anche se brevettano più degli altri settori.




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]