Crescita stellare di Facebook opera di Zuckerberg: il futuro sono i video

03 novembre 2016 ore 16:39, Lucia Bigozzi
Facebook su Marte? E’ un’immagine efficace perché la “creatura” di Mark Zuckerberg sta per auto-lanciarsi nello spazio. Non è l’ultima diavoleria del ‘ragazzo-prodigio’ dei social network, bensì la fotografia del suo ‘impero’. Parlano i numeri e raccontano il business e i traguardi raggiunti. Il focus è calibrato sul trend degli ultimi tre mesi che Facebook ‘mette in cassaforte’ insieme a una vera e propria escalation di ricavi. Il ‘polmone verde’ della community social è e resta – anzi si conferma – la pubblicità ma anche l’incremento dell’utilizzo sui dispositivi mobili. Ecco i numeri a definire scientificamente il quadro di riferimento: nel terzo trimestre 2016 l'utile netto è passato dagli 896 milioni di dollari dello stesso periodo dell'anno scorso agli attuali 2,38 miliardi di dollari. Questo significa un risultato più che raddoppiato, per non parlare dei ricavi che hanno raggiunto quota 7,01 miliardi di dollari facendo registrare un incremento del 56 per cento. Dalla pubblicità arriva il grosso del ‘tesoretto’: ben 6.82 miliardi di dollari, con un ricavo medio per utente di 4.01 dollari. Lui, il patron di Facebook, archivia il trimestre d’oro sottolineando la prossima sfida (già realtà) sulla quale si sta misurando: “Stiamo facendo progressi nel mettere i video sulle nostre piattaforme e nell'eseguire la nostra roadmap tecnologia'' spiega Mark Zuckerberg. Anche gli accessi a Facebook da dispositivi mobili segnalano un primato: per la prima volta toccano quota un miliardo. 

Crescita stellare di Facebook opera di Zuckerberg: il futuro sono i video
Effetto diretto dell’incremento è sul capitolo “ricavi” perché quelli pubblicitari da dispositivi mobili negli ultimi tre mesi hanno rappresentato l’84% del totale.
Insomma adesso Zuckerberg punta la barra facebookiana sui video e prevede che nell’arco dei prossimi cinque anni i contenuti a cui gli utenti accederanno dal telefono cellulare saranno tutti video. Il direttore finanziario di Facebook David Wehner individua tre aspetti per sintetizzare il successo: i primi due stanno dentro all’incremento delle persone che usano Fb (il dato di riferimento è almeno una volta al mese) pari al 16 per cento che in valori assoluti significa 1,8 miliardi, mentre gli utenti che ne fanno uso giornaliero salgono del 17 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La terza ragione – in realtà la prima ai fini del business – è la crescita delle inserzioni sulla piattaforma social che la fa salire al secondo posto per dimensioni come, appunto, inserzionista pubblicitario sul web dopo Google.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]