Ungheria: il referendum di Orban non ottiene il quorum. Ma almeno lì si vota

03 ottobre 2016 ore 10:38, Adriano Scianca
Il piano di Viktor Orban per far saltare il sistema di ricollocamento dei migranti deciso dall'Ue incontra il favore degli ungheresi. Non abbastanza, tuttavia, per superare la soglia del quorum: al referendum deciso dal premier magiaro ha votato il 43,42% degli aventi diritto, con un dato che è quindi inferiore alla soglia del 50% richiesta per rendere valida la consultazione. Ovviamente tra coloro che si sono recati alle urne (le opposizioni avevano chiesto di disertare le urne) il no ha stravinto, raggiungendo il 98% dei voti. Il premier ungherese Orban, in una conferenza stampa tenuta a Budapest dopo l'annuncio di risultati quasi definitivi, ha detto che l'Unione europea dovrà "tener conto" della consultazione anche se non è stato raggiunto il quorum. 

Ungheria: il referendum di Orban non ottiene il quorum. Ma almeno lì si vota
La Commissione Europea aveva già fatto sapere che un referendum non avrebbe potuto modificare la legislazione dell’Unione Europea, e quindi nemmeno gli accordi sulle quote. Resta comunque forte l'impressione di una Ue in cui lo spauracchio è sempre il voto popolare: non si doveva fare il referendum sulla Brexit, non si doveva fare il referendum ungherese, e anche quando si tengono le elezioni politiche (quelle non hanno ancora pensato di abolirle) si criminalizza chi vota partiti che stanno in doppia cifra da anni e magari costituiscono la prima forza delle rispettive nazioni (è il caso del Front national in Francia). 

Su un tema delicato, Orban è riuscito a trascinare al voto quasi metà degli aventi diritto: non è una percentuale irrisoria. E comunque, lui almeno ha dato la possibilità al suo popolo di votare. Il cattivo, il terribile, l'autocrate Orban è stato più democratico dei buoni, dei giusti, dei pii burocrati di Bruxelles. È mai possibile pensare a un'Europa in cui la libera espressione della volontà popolare diventi il primo dei nemici? Qualcuno dovrebbe valutare le conseguenze di questo atteggiamento e farsi un esame di coscienza.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]