Balotelli espulso ma intoccabile in Francia: è "l'arbitro che non ha dormito bene"

03 ottobre 2016 ore 12:48, intelligo

"Nessuno è profeta in patria". Mai come in questo caso detto fu appropriato per descrivere la parabola calcistica di Mario Balotelli, controverso campione di calcio che dopo la cacciata dal suolo prima inglese e poi italico è approdato oltralpe, precisamente al Nizza, accolto con tutti gli onori normalmente riservati agli eroi, tanto che l'intero Paese si è mobilitato in sua difesa a seguito dell'espulsione durante la partita contro il Lorient.

 A suo favore, probabilmente, giocano le positive prestazioni delle prime partite nella League 1, grazie alle quali SuperMario sta trascinando il Nizza già capolista del campionato francese. Positive a tal punto dariuscire a coinvolgere in sua difesa persino l'intransigente stampa d'Oltralpe: “L’arbitro non avrà dormito bene stanotte”,  recita la stampa francese, schieratasi in blocco dalla sua parte. “Uno scandalo“ grida dalle pagine dedicate allo sport Nice Matin, “L’espulsione più ingiusta della storia” protesta il Rmc. E’ altresì vero che l’espulsione in oggetto non era poi così meritata, trattandosi di un provvedimento applicato dall’arbitro per doppia ammonizione a seguito di due azioni ritenute dai più “di lieve entità”, ovvero essersi tolto la maglia dopo il secondo gol che ha portato il Nizza in vantaggio e l’aver successivamente reagito, con un accenno di testata, ad un fallo a suo danno. A difesa dell’arbitro, ora avversato da tutta la stampa francese, va riconosciuta però la liceità di un atteggiamento di prevenzione giustificata dai trascorsi di Balotelli, fino ad oggi noto alle cronache più che per le prestazioni calcistiche, per gli eccessi che ne hanno contraddistinto il comportamento dentro e fuori dal campo. Ma questo è il passato. Il presente, stando agli inizi di questo campionato, ci parla di tutto un altro Mario, con sei gol all’attivo, tra campionato ed Europa League e finalmente una buona integrazione con la compagni e con lo staff tecnico, complice anche il clima di entusiasmo e determinazione che aleggia tra gli spogliato della squadra rosso-nera, cui già in molti guardano come al Leicester di Francia.

Balotelli espulso ma intoccabile in Francia: è 'l'arbitro che non ha dormito bene'

Che l’arbitro abbia avuto ragione o torto, tuttavia, la sostanza non cambia: nella prossima partita contro il Lione, SuperMario non potrà essere presente. Per buona pace della stampa, dei fan, e anche del giudice di gara “incriminato” che probabilmente, una volta dissolto il polverone delle polemiche sollevate dalla sua decisione, potrà tornare a dormire sonni tranquilli.

 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]