Jobs Act al traguardo: dopo 6 mesi domani l'ultimo varo

03 settembre 2015, Luca Lippi
Jobs Act al traguardo: dopo 6 mesi domani l'ultimo varo
Mancavano quattro provvedimenti per arrivare alla chiusura definitiva del capitolo riguardante lo Jobs Act e saranno discussi domani in Consiglio dei Ministri salvo un nuovo rinvio come già accaduto in agosto.

I quattro provvedimenti da esaminare sono le nuove politiche attive sul lavoro, il riordino degli ammortizzatori sociali, la semplificazione dei rapporti di lavoro e la creazione dell'agenzia unica per le ispezioni.

Riguardo alle politiche attive, si è individuata la nuova “agenzia nazionale” che dovrà occuparsi di tutte le iniziative messe in campo dalle istituzioni, nazionali e locali, per promuovere l'occupazione e l'inserimento lavorativo.

Riguardo agli ammortizzatori sociali, il testo in esame rivede la disciplina degli strumenti di tutela del reddito operanti in costanza di rapporto di lavoro (cioè Cassa integrazione ordinaria e straordinaria, contratti di solidarietà e fondi di solidarietà), tutta la regolamentazione in passato piuttosto articolata ora passa sotto un unico testo che abroga le leggi precedenti. La Cassa sarà sforbiciata a 24 mesi, che possono diventare 36 mesi quando si ricorre ai contratti di solidarietà, nell'ambito di un quinquennio. 

Gli ammortizzatori sono estesi per le imprese oltre cinque dipendenti, con un principio di contribuzione in base all'utilizzo: un contributo addizionale del 9% della retribuzione persa per i periodi di cassa (cumulando ordinaria, straordinaria e contratti di solidarietà) sino a un anno di utilizzo nel quinquennio mobile; del 12% sino a due anni e del 15% sino a tre.

Riguardo all’attività ispettiva, il testo (contiene la spinosa questione dei controlli a distanza) si prevede l’istituzione di un'Agenzia unica per le ispezioni del lavoro, che integra in un'unica struttura i servizi ispettivi del Ministero del Lavoro, dell'Inps e dell'Inail e che pertanto non deve generare extra-costi per la finanza pubblica. 

Previsti "strumenti e forme di coordinamento con i servizi ispettivi delle aziende sanitarie locali e delle agenzie regionali per la protezione ambientale".

Appuntamento a domani per eventuali colpi di scena...

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]