Flash, due volte orfano per il terremoto, veglia la bara del padrone - VIDEO

30 agosto 2016 ore 8:18, Adriano Scianca
Tra le tante storie commoventi che vengono dalle zone colpite dal sisma del 24 agosto, alcune riguardano il rapporto tra uomini e animali. È il caso di Flash, il cocker immortalato dalle telecamere mentre vegliava il feretro del suo padrone. Flash era il cane di Andrea Cossu, falegname 47enne di Pomezia, rimasto sotto le macerie di Pescara del Tronto. Andrea è stato ritrovato abbracciato a Charly, il papà di Flash. Entrambi erano senza vita. 

“Erano insieme – spiega tra le lacrime la moglie della vittima, Rita - perché mio marito deve aver provato a salvarlo. Non abbiamo avuto figli. C'era solo Charly per noi, era speciale. Poi è arrivato Flash, lo abbiamo chiamato così perché è instancabile. Ora, però, se ne sta immobile sul pavimento. È rimasto fermo per ore in camera ardente accanto a mio marito”. Il dolore visibile del giovane cagnolino di fronte alla bara del suo padrone, sul sagrato della parrocchia di San Benedetto Abate, ha fatto il giro della rete.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]