I grillini pronti a premere il grilletto sulla Rai

30 aprile 2013 ore 11:02, Domenico Naso
I grillini pronti a premere il grilletto sulla Rai
C’è un clima di terrore, tra i corridoi di viale Mazzini. Dopo la nascita del governissimo Letta, la poltrona di presidente della Commissione di Vigilanza Rai dovrebbe andare a un esponente del Movimento 5 Stelle. Un terrore giustificato, quindi, almeno dal punto di vista di chi in Rai ci lavora e teme di vedere scombussolati gli usi e i costumi della televisione di Stato.
Una delle battaglie più veementi dei grillini è proprio quella sull’informazione e sul sistema radiotelevisivo in generale e la ricetta è davvero choc: un solo canale Rai (gli altri due sarebbero venduti attraverso un’asta pubblica), senza vincoli verso i partiti, senza pubblicità. Il tutto, si leggeva meno di un mese fa sul blog di Beppe Grillo, “per uscire da Matrix”. Metafore apocalittiche a parte, il piano Rai del Movimento 5 Stelle esiste, e un presidente grillino della commissione Vigilanza potrebbe porre la questione con maggiore credibilità e risalto mediatico. Magari non se ne farà mai nulla, ma di sicuro se ne parlerà. E qualcosa a viale Mazzini potrebbe cambiare davvero. Terrore giustificato, dunque, per chi è abituato a vivacchiare (e sonnecchiare) adagiato sul consueto gattopardismo della più grandeazienda culturale del paese.
autore / Domenico Naso
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]