Lo show di monsignor Galantino a Ballarò

30 aprile 2014 ore 11:20, Andrea De Angelis
Una sorpresa. Almeno per la maggior parte degli italiani che ieri, dinanzi alla televisione, hanno voluto assistere all'ennesima puntata stagionale di Ballarò.

Lo show di monsignor Galantino a Ballarò

C'è chi lo fa per i minuti iniziali di Maurizio Crozza, o per i sondaggi finali di Nando Pagnoncelli. Il protagonista della serata, nonostante più di un acceso scontro in studio tra Picierno e Meloni, con Gasparri e Valentini a incorniciare magistralmente il tutto, è stato però il nuovo Segretario Generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino. Garbato, pacato, diretto, come quando ha chiesto domande incisive per risposte altrettanto incisive. Due i momenti salienti, nei quali si è rivolto prima ai politici, e poi ai fedeli in modo tipicamente francescano (inteso come tipico di Papa Francesco).
Lo show di monsignor Galantino a Ballarò
Lo show di monsignor Galantino a Ballarò
Un tono quasi dolce, ma portatore di parole forti il suo, come quelle usate verso i politici presenti in studio: "Se una persona non sapesse di quale partito sono gli esponenti che hanno parlato stasera, lo capirebbe subito dai loro contenuti". Verrebbe da dire: ovvio. Invece no, Galantino si spiega subito dopo: "Questo non va bene, perché la politica deve sforzarsi di ricercare il bene comune, deve operare per questo fine ultimo". Tradotto: non litigate sempre tra voi, ma pensate ai bisogni dei cittadini.

Un po' come fa il Papa che, come ricorda il vescovo di Cassano, si preoccupa del lavoro, delle pensioni, delle condizioni fisiche e psichiche delle persone. I bisogni di ogni giorno, mettendo al centro il Vangelo. Sì, quel Vangelo che Galantino rivela essere il segreto della Chiesa: "Il potere, come lo chiamate voi, della Chiesa è direttamente proporzionale alla capacità di questa di saper portare concretamente il Vangelo nella sua esperienza, nella vita, nelle comunità. Alla sua testimonianza del Vangelo!". Il pubblico applaude in studio, moltissimi sorridono a casa. E twittano così:            
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]