Fraccaro (M5S): "Marina fa concorrenza alla Picierno. Gli 80 euro la lista della spesa di Totò"

  • Home
  • >
  • Fraccaro (M5S): "Marina fa concorrenza alla Picierno. Gli 80 euro la lista della spesa di Totò"
Fraccaro (M5S): "Marina fa concorrenza alla Picierno. Gli 80 euro la lista della spesa di Totò"
30 aprile 2014, Marta Moriconi
Fraccaro (M5S): 'Marina fa concorrenza alla Picierno. Gli 80 euro la lista della spesa di Totò'
A Riccardo Fraccaro, deputato pentastellato, IntelligoNews ha chiesto di entrare nei tempi dell'attualità politica a partire dal caso Aldrovandi e da quegli applausi ai poliziotti condannati. A Fraccaro non bastano "le paroline di circostanza di Renzi e Alfano" e parla della necessità  "di un atto di giustizia e civiltà". Quanto a Renzi, dice, è "l'utile idiota della casta" diretto verso "una riformicchia confusa e pasticciata"... Aldrovandi, 5 minuti di applausi a poliziotti condannati. Grillo ai poliziotti in passato disse: "State dalla parte della gente". In questo caso qual è la vostra posizione? "Personalmente giudico ripugnante l'accoglienza tributata agli agenti condannati, è un insulto al dolore della famiglia Aldrovandi. Le paroline di circostanza di Renzi e Alfano non bastano, vanno ridiscusse le regole di ingaggio ma serve soprattutto un atto di giustizia e civiltà. I responsabili della morte di Aldrovandi rappresentano un disonore per le istituzioni e vanno radiati. Le forze dell'ordine sono tenute a garantire la sicurezza dei cittadini, tutte le volte che c'è un abuso di potere si danneggia anche il lavoro di tanti poliziotti onesti. Le dinamiche sindacali troppo spesso sfociano in un corporativismo inaccettabile, per questo ci siamo appellati al senso civico dei poliziotti chiedendogli di stare dalla parte dei cittadini e non delle caste". Renzi a Porta a Porta ha fissato una data per le riforme: il 10 giugno. Altrimenti pronto a fare un passo indietro. Ha dichiarato addirittura: "o si prendano un altro"... Chi è il soggetto? Non erano gli elettori a scegliere il capo di governo? "Il naso di Renzi continua ad allungarsi di giorno in giorno, la sua credibilità è sprofondata da tempo e sta raschiando il fondo del barile. Si era impegnato ad abolire il senato con un provvedimento approvato in prima lettura entro il 25 maggio, ora si parla di rinviare il voto a dopo le Europee solo per la vergogna di presentare agli elettori una riformicchia confusa e pasticciata che mantiene i costi della politica e complica l'attività parlamentare. La verità è che Renzi non ha una maggioranza politica, lo sostiene il partito trasversale della poltrona. C'è un patto di sopravvivenza con Berlusconi e i nominati del Pd: lo sostengono fin quando conviene, ma non vedono l'ora di mollarlo. È l'utile idiota della casta, dopo che avremo vinto le europee chiederemo di sciogliere le Camere e allora saranno i cittadini a scegliere un premier a 5 stelle". Il Movimento 5 Stelle sarebbe primo nei sondaggi. E’ questa la rivelazione bomba che si apprende da Libero, a firma di Franco Bechis.Se vinceste cosa cambia in Europa e in Italia? "Nel Pd e in Forza Italia circolano dei sondaggi che ci danno ampiamente al primo posto. Vinciamo noi perché siamo l'unica forza politica in grado di cambiare l'Europa per cambiare l'Italia. Chi ha votato il Mes e il Fiscal compact, il pareggio di bilancio addirittura in Costituzione, chi ha eseguito fedelmente i diktat della Bce in fatto di welfare e politiche sociali, chi si è piegato ai capricci della Merkel gettando sul lastrico la nostra economia può solo peggiorare le cose. Noi andremo in Europa per battere i pugni sul tavolo: chiederemo di ridiscutere il nostro debito, la politica dell’austerity l’adozione di Eurobond. Sopratutto, faremo decidere ai cittadini e non ai burocrati se è questa la moneta unica che vogliono. Andremo in Europa per riprenderci l’Italia". Marina Berlusconi: oggi non entra in politica domani chissà... Cosa ne pensa? "Penso che Renzi intanto si trova benissimo con Silvio, e poi Marina potrebbe fare concorrenza alla Picierno che è convinta che una famiglia possa fare una spesa di ben due settimane con soli 80 euro: sembra la scenetta di Totò in Miseria e Nobiltà, con la lista infinita di cose da comprare. La deputata Pd evidentemente pensa che si tratti del cappotto di Napoleone. La politica non può essere la professione di chi non ha contatto con il Paese reale, non ha idea di quali siano i veri problemi dei cittadini e vuole utilizzare le istituzioni solo per tornaconti personali. Anche per questo ho presentato un ddl sul conflitto di interessi, il Paese lo aspetta da venti anni e il Pd fa ancora melina per garantire l'inciucio con Berlusconi. Ormai sappiamo per certo che quella del suo impero è una storia criminale, ma a sinistra lo considerano un interlocutore perché in fondo sono fatti della stessa pasta. Noi vogliamo restituire la politica ai cittadini, è finita l’era dei partiti al servizio dei poteri forti".
caricamento in corso...
caricamento in corso...