Il Nobel per la Pace ora ha anche giustizia: ergastoli agli aggressori di Malala

30 aprile 2015, intelligo
Il Nobel per la Pace ora ha anche giustizia: ergastoli agli aggressori di Malala
Erano 10 e sono stati tutti condannati all’ergastolo per l’aggressione armata alla giovane attivista Malala Yousafzai. I membri del Ttp aveva sferrato l'attacco il 9 ottobre 2012 contro l'allora quindicenne pakistana.

Un proiettile le perforò la testa mentre stava rientrando dalla scuola e ora i giudici, a distanza di tre anni, hanno emanato il loro verdetto.

E' stato il tribunale dell’anti-terrorismo di Swat a decidere la pena anche per le lesioni gravi che avevano riportato altre due giovani studentesse, Kainat e Shazia. 

Oggi Malala, che è sopravvissuta, ed ha ottenuto il Nobel per la Pace, dopo numerosi interventi chirurgici è in grado di gioire, anche perché ormai è un simbolo dell'istruzione delle giovani donne nel mondo islamico. 

Invece gli uomini, che fanno parte di un gruppo chiamato "Shura" affiliato al Ttp oggi pagano per l'esecuzione dell'ordine provenuto dal leader talebano Mullah Fazlullah.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]