"La politica? Un lavoro martirizzante, si può diventare santi"

30 aprile 2015, Adriano Scianca
'La politica? Un lavoro martirizzante, si può diventare santi'
"Fare politica è un lavoro martirizzante, mai lasciarsi corrompere. Si può diventare santo nel fare politica". 

Saranno contenti i nostri deputati e senatori, ai quali Papa Francesco apre addirittura le porte del paradiso (sempre che non siano corrotti, per l’appunto). 

"Tutti i giorni - ha detto Bergoglio - bisogna costruire il bene comune e portare la croce di tanti fallimenti e di tanti peccati. Nel mondo è difficile fare il bene senza sporcarsi un poco le mani. E quindi si chiede perdono per i peccati ma si avanti per una società più giusta". 

Poi un messaggio chiaro: “Non dobbiamo fondare il partito dei cattolici. Un partito solo di cattolici non serve". Bergoglio ha ricordato però che "un cattolico" certamente "deve fare politica. Molti cattolici hanno fatto una politica pulita, senza sporcarsi, pensiamo a De Gasperi e Schuman". 

Secondo il Papa, la politica "è il martirio quotidiano di cercare il bene comune senza lasciarti corrompere".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]