Il Real Madrid ha scelto Pjanic: "bastano" 45 milioni e la Roma trema

30 dicembre 2015 ore 14:10, Andrea De Angelis
Il Real Madrid ha scelto Pjanic: 'bastano' 45 milioni e la Roma trema
Stiamo parlando senza dubbio di uno dei centrocampisti più forti del panorama calcistico internazionale. Non a caso Rudi Garcia, dopo pochi mesi in giallorosso, disse: "Toglietemi tutti, ma non Pjanic". Il bosniaco ha dalla sua ottime qualità tecniche, una visione di gioco propria dei grandi campioni (non a caso è stato paragonato a più riprese ad Andrea Pirlo) e un'impressionante percentuale realizzativa su calcio di punizione. Quest'anno più che mai i numeri parlano per lui: sono 9 le reti realizzate fino a questo momento, un record per quanto riguarda la sua esperienza a Roma, mentre è a soli due gol dal suo massimo storico (11, con il Lione nella stagione 2009/2010). 
Soprannominato Giotto, parla ben sei lingue: bosniaco, inglese, tedesco, lussemburghese, francese ed italiano. Un fenomeno, dunque, anche fuori dal campo. Il giocatore è figlio d'arte (il padre giocava nella seconda divisione jugoslava), è in possesso di due cittadinanze: bosniaca e lussemburghese, Paese nel quale si rifugiò con la sua famiglia poco dopo lo scoppio della guerra in Bosnia).

Proprio il padre sarebbe stato incontrato da emissari del club spagnolo, secondo quanto svelato dal quotidiano iberico Marca. La trattativa è solo apparentemente complessa, visto che per portare via il bosniaco da Roma basterà pagare la clausola rescissoria fissata a 45 milioni di euro. Una cifra enorme, certo, ma possibile. Basti pensare, ad esempio, a quanto speso per Kovacic e Kondogbia questa estate e sono solo due nomi. Insomma, per uno come Pjanic, capace di spezzare gli equilibri di una partita, quella cifra si può spendere. 
Considerando inoltre il difficile momento che sta affrontando il Real, un simile regalo di Natale sarebbe perfetto per risollevare la tifoseria. 
Pjanic a Madrid già a febbraio? Difficile visto che il campione non potrebbe essere impiegato in Champions dove, tra l'altro, il Real Madrid sarà impegnato proprio contro la squadra giallorossa. Chiaramente però un simile innesto potrebbe riaprire il discorso scudetto e, forse, salvare anche la panchina di un Benitez sempre più in bilico. Ma la clausola, postilla fondamentale, vale solo a fine anno. Insomma, la sua cessione prima di giugno è un'ipotesi davvero remota.

In prospettiva però i numeri sono chiari: se sul piatto arrivano i 45 milioni la Roma sarà costretta a far partire quello che in molti considerano il giocatore più forte della rosa. Viceversa la società potrebbe resistere anche a offerte vicine ai 30 milioni. Ma, nel caso in cui dovesse fallire la qualificazione alla prossima Champions League, è chiaro che l'addio di Pjanic sarebbe virtualmente cosa fatta. E a quel punto anche il "toglietemi tutti, ma non Pjanic" di Garcia avrebbe poco senso, visto che a fare le valigie sarebbe anche l'allenatore. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]