Noah Puckerman di Glee in manette per pedopornografia. A metterlo nei guai l'ex?

30 dicembre 2015 ore 12:16, Americo Mascarucci
Arrestato e pure con un’accusa infamante, pedopornografia, ossia detenzione di immagini di pornografia infantile. 
Sarebbe il triste, squallido epilogo della carriera di Mark Salling, 33 anni, attore della famosa serie televisiva Glee, molto amata dai giovani e trasmessa su Sky dove interpreta il ruolo di Puck. 

A metterlo nei guai sarebbe stata una sua ex fidanzata che sarebbe andata a denunciarlo anche se gli investigatori hanno parlato genericamente della segnalazione di un informatore, senza confermarne l'identità.
E così martedì 29 dicembre i poliziotti del dipartimento di Los Angeles con tanto di mandato di perquisizione hanno bussato alla porta delle sua abitazione e si sono messi ad esaminare i file del suo computer. Così ecco che sono venute allo scoperto numerose immagini di pornografia infantile, circa un centinaio, che hanno fatto scattare l’arresto per l’attore.  
Noah Puckerman di Glee in manette per pedopornografia. A metterlo nei guai l'ex?
Tuttavia non si tratterebbe di un arresto isolato ma di una vera e propria maxi indagine che dovrebbe portare ad altri arresti eccellenti, dal momento che gli investigatori sospettano la possibile esistenza di un vero e proprio giro di pedofilia. Intanto la notizia dell’arresto dell’attore che tuttavia si è professato innocente e ha dichiarato di essere a posto con la propria coscienza fino ad affermare che "Bisogna solo rimanere positivi, ho personalmente un rapporto con Gesù Cristo e conterò su di lui" ha destato grande scalpore e non potrebbe essere diversamente visto il livello di popolarità che Salling ha ottenuto interpretando il personaggio di Puck nella fortunata serie televisiva. L'attore è stato poi rilasciato in seguito al pagamento di una cauzione di 20 mila dollari e comparirà davanti a un giudice il 22 gennaio.

Tuttavia non è la prima volta che l'attore ha a che fare con la Giustizia e sempre per questioni di natura sessuale. Salling, infatti, in passato fu denunciato per percosse e violenza sessuale dalla sua ex fidanzata Roxanne Gorzela. Sorpreso dalla Gorzela a letto con un'altra donna, l'attore si sarebbe scagliato con violenza contro di lei, picchiandola e procurandole diverse ferite.
L'episodio sarebbe accaduto nel marzo del 2011. Salling anche in quel caso respinse le accuse e si dichiarò innocente salvo poi versare alla sua ex un risarcimento di 2,7 milioni di dollari. 
Adesso questa nuova pesante accusa di pedopornografia se confermata, potrebbe davvero mettere finale alla brillante carriera di Puck.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]