Espulsione 35 diplomatici russi. La "vendetta" di Obama [VIDEO]

30 dicembre 2016 ore 10:57, Lorenzo Ursica
Colpo di coda di Barack Obama che, nell'annunciare le nuove sanzioni alla Russia per gli attacchi hacker durante le elezioni, ha ordinato l'espulsione di 35 funzionari russi, impiegati in attività di intelligence, definiti "persone non grate". Inoltre il presidente ha dato istruzioni al dipartimento di Stato di chiudere due compound in Maryland e New York "che sono usati da personale russo per attività collegate a operazioni di intelligence". Non si è fatta attendere la risposta della Russia. Promettendo di rispondere a ciascun "atto ostile", Mosca ha già adottato la prima misura concreta, ordinando la chiusura della la scuola anglo-americana di Mosca, frequentata dai figli del personale delle ambasciate Usa, britannica e canadese, ma anche da ragazzi di altre nazionalità. Chiuso anche l'accesso alla residenza di vacanza dell'ambasciata Usa a Serebryany Bor, vicino a Mosca.



caricamento in corso...
caricamento in corso...