Marò, valzer di date (e di rinvii) a New Delhi. E Rutelli si dimette…

30 gennaio 2014 ore 17:35, intelligo
Marò, valzer di date (e di rinvii) a New Delhi. E Rutelli si dimette…
Caso Marò, nuovo rinvio. Altra data: 25 febbraio. L’udienza di oggi a New Delhi che avrebbe dovuto dire sì o no alla richiesta della polizia investigativa indiana di trasferire il caso sotto la tutela del Tribunale speciale di Nuova Delhi, è slittata alla fine di febbraio, in attesa dell’udienza della Corte Suprema già fissata per il 3 febbraio.
Nessuna sorpresa per l’ennesimo rinvio da parte dell’inviato speciale del governo Staffan De Mistura che anzi lo definisce “auspicabile, perché riteniamo importante la risposta che dovrebbe darci il 3 febbraio la Corte Suprema alla nostra petizione del 13 gennaio”. De Mistura partirà per la capitale indiana il primo febbraio. Intanto oggi la delegazione bicamerale dei parlamentari che hanno incontrato Salvatore Girone e Massimiliano Latorre all’ambasciata indiana a New Delhi, ha riferito ai presidenti di Camera e Senato Boldrini e Grasso. Domani sarà la volta del premier Letta e del capo dello Stato. Al Colle i parlamentari (GasparriCicchitto, Casini, Latorre, Vito) saliranno nel pomeriggio. Ma c’è un caso nel caso. Francesco Rutelli, ex leader della Margherita si è dimesso dall’associazione Italia-India. Sulla sua pagina Facebook ha postato: “Chiamato come socio onorario nel 2007 per la mia amicizia con il popolo indiano e la tradizione Gandhiana, non ho avuto più notizie. Ho sollecitato che venissero prese iniziative per la soluzione del caso Marò ma non è accaduto nulla: un’Associazione politica che non agisce in casi come questo, non serve a nulla”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]