Il calvario di Francesco Nuti: dalla depressione alle percosse del badante

30 gennaio 2016 ore 10:47, Adriano Scianca
Il calvario di Francesco Nuti: dalla depressione alle percosse del badante
Continua il calvario di Francesco Nuti, l'ex regista e attore che da anni versa in gravi condizioni di salute. Ora si scopre che da circa un anno sarebbe maltrattato, umiliato e picchiato dal suo badante georgiano. La procura di Prato ha infatti aperto un fascicolo per maltrattamenti in seguito alla denuncia fatta da un altro assistente domestico di Nuti. Sembra che i maltrattamenti vadano avanti da più di un anno, ovvero da quando la madre del regista, a sua volta malata, non abitava più con lui. Il georgiano sarebbe stato solito dare schiaffi sul collo a Nuti e umiliarlo in diversi modi. A denunciare i fatti, un ragazzo africano chiamato a sostituire il badante a cavallo tra il mese di dicembre e gennaio. Il ragazzo ha raccontato ciò che ha visto alla figlia del fratello del regista, Margherita, che assieme al padre Giovanni non ha esitato a denunciare. 

Giovedì, a ritorno delle vacanze del georgiano, è stato immediatamente notificato l’atto del giudice per le indagini preliminari che ha disposto l’allontanamento dell’uomo dalla casa di Nuti. Durante l’indagine Francesco Nuti, da tempo malato, ha avuto un colloquio con il sostituto procuratore Antonio Sangermano, nel quale ha scritto in un biglietto: “Ho paura”. È il triste epilogo di una parabola umana segnata dalla depressione e dall'alcolismo, di cui l'artista ha confessato di soffrire a partire dagli anni Duemila. Il 3 settembre 2006, Nuti entrò in coma a causa di un ematoma cranico dovuto ad un incidente domestico. Nel maggio 2007, alcune notizie di stampa affermano un miglioramento di Nuti e la possibilità che torni a camminare. Gli ultimi dieci anni dell’attore-regista sono trascorsi tra passi avanti e ricadute. In ogni caso, Nuti non è più riuscito a essere autonomo, a camminare continuativamente sulle proprie gambe a parte sprazzi di alcuni periodi, dove però a seguito di miglioramenti seguivano ricadute, nuovi ricoveri.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]