Strage in Indonesia, aereo precipita su case: 113 morti

30 giugno 2015, Americo Mascarucci
E’ di 113 morti il bilancio del disastro aereo avvenuto nella città di Median in Indonesia. Un C-130 delle Forze armate indonesiane si è schiantato sulla città nel nord dell'isola di Sumatra, poco dopo il decollo da una base militare. 

Tutti morti i passeggeri che erano a bordo e precisamente dodici membri di equipaggio e 101 viaggiatori. Non si sa con esattezza se ci sono vittime anche fra la popolazione di Median visto che l’aereo sarebbe andato a schiantarsi su un centro residenziale colpendo anche un hotel e alcune case.  Sono in corso le operazioni di recupero dei cadaveri ma al momento sono stati recuperati una cinquantina di corpi. 

A Giacarta si è deciso di tenere a terra gli altri otto C-130 della medesima flotta in attesa che vengano chiarite le cause del disastro. Secondo mezzi di informazione locali, il pilota aveva chiesto di rientrare alla base per un problema all’aereo. Dopo l’inversione di rotta si è verificato lo schianto: il velivolo aveva percorso appena cinque chilometri. Il portavoce delle forze armate Fuad Basya ha reso noto che il C-130 era stato costruito nel 1964. Le tv locali hanno mandato in onda le immagini di case e alberghi in fiamme e il fumo che si alzava dagli edifici. 

Secondo l’organismo per la sicurezza aerea nell’ultimo decennio velivoli militari o della polizia sono stati coinvolti in dieci incidenti mortali. Numeri che hanno messo sotto i riflettori lo stato della flotta commerciale e militare indonesiana. Lo scorso 28 dicembre un Airbus A320 della AirAsia era precipitato a metà del volo di due ore da Surabaya a Singapore e tutte le 162 persone che erano a bordo erano rimaste uccise.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]