Buttafuoco, Sbai (Noi con Salvini): “Meloni, a destra molti convertiti all’Islam. Come la mette?"

30 luglio 2015, Lucia Bigozzi
Buttafuoco, Sbai (Noi con Salvini): “Meloni, a destra molti convertiti all’Islam. Come la mette?'
“Eccessive le critiche della Meloni: nella destra ci sono molti convertiti all’Islam, anche tra i parlamentari. E allora come la mettiamo?”. Souad Sbai, responsabile Immigrazione, Sicurezza e Integrazione del Movimento Noi con Salvini, va dritta al punto nella querelle sull’ipotesi di Buttafuoco candidato governatore della Sicilia chje si è aperta nel centrodestra. Nella conversazione con Intelligonews ne spiega le ragioni…

Da conoscitrice del mondo musulmano come legge l’ipotesi del ‘saraceno’ Buttafuoco, gradita a Salvini, per la corsa alla Regione Sicilia nel dopo-Crocetta?

«Conosco Buttafuoco come intellettuale, è una persona molto colta e intelligente, scrittore, ricercatore, un uomo molto valido. Non conosco invece il Buttafuoco convertito all’Islam e dunque non mi permetto di fare considerazioni su scelte personali che riguardano la sua vita»

Ma a lei piacerebbe se, alla fine, venisse ufficializzata la sua candidatura a governatore siciliano?

«Buttafuoco è siciliano, conosce bene la realtà della Sicilia e conosce bene la politica. Non credo affatto che sarebbe peggiore dell’attuale governatore. Ma detto questo, si sta parlando del nulla: non c’è niente di certo, ci sono solo rumors sui giornali e polemiche politiche. Davvero niente su cui fare valutazioni e commenti».

Eppure, anche se si tratta di un’ipotesi, Giorgia Meloni ha già dichiarato il suo no rivendicando la coerenza di FdI coi valori che non sono compatibili con quelli dell’Islam. Che ne pensa?

«Trovo le dichiarazioni della Meloni eccessive perché sta parlando del nulla. Non so nemmeno se Buttafuoco potrebbe accogliere un’idea del genere, ma di che stiamo parlando? Considero la levata di scudi della Meloni oltretutto fuori luogo perché in un momento di estrema difficoltà per il centrodestra, andare a fare e alimentare polemiche sul nulla, mi pare davvero incomprensibile. Buttafuoco è un intellettuale di destra e non è l’unico a destra ad essersi convertito all’Islam. Conosco molte persone di destra che lo hanno fatto; sono giornalisti anche della Rai, imprenditori e perfino parlamentari che stanno alla Camera. Quindi prima di alzare il dito su questo punto, la Meloni dovrebbe guardare a casa propria e fare lì un ragionamento di coerenza».

Ma Salvini ha sempre detto che non esiste un Islam moderato. Non c’è contraddizione?

«Non è così. Io conosco Salvini e come responsabile Immigrazione, Sicurezza e Integrazione del movimento Noi con Salvini mi confronto spesso e so bene che lui è convinto, come del resto lo sono io, che esiste un Islam moderato e lo vediamo tutti i giorni contando i morti tra i musulmani moderati - quelli veri - che hanno dato la vita combattendo l’integralismo e l’estremismo islamico. Sono scrittori, intellettuali che non hanno mai abbracciato l’Islam che vediamo oggi. Ecco, la critica che rivolgo ai tanti italiani convertiti all’Islam che conosco, è quella di non difendere i musulmani moderati che muoiono per la libertà e per combattere l’Islam radicale. E trovo questo atteggiamento molto, molto triste. Salvini pensa, come tutti noi, che ci siano musulmani per bene e musulmani che per bene non sono. E’ una persona che dialoga con tutti, è amico di tutti, e quello che ha sempre ribadito è la sua contrarietà a una immigrazione fuori controllo e a un Islam fai da te, con imam fai da te di cui, purtroppo, l’Italia è piena»
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]