Ohio, agente bianco incriminato da Gran Giurì per la morte di un afroamericano

30 luglio 2015, intelligo
Ohio, agente bianco incriminato da Gran Giurì per la morte di un afroamericano
In Ohio, negli Stati Uniti, un Gran giurì, ha incriminato un poliziotto bianco per l'omicidio di un 42enne di colore, Samuel Dubose, a Cincinnati. 

Il fatto risale al 19 luglio quando l'agente ha fermato l'uomo avendo notato la macchina sprovvista della targa anteriore. 

Pur risultando poi disarmato e non violento, dal video della “body-cam” in dotazione all’agente, si nota una breve colluttazione e poi lo sparo con un colpo di pistola mortale alla testa dell’automobilista. 

E ora il procuratore della contea di Hamilton Joe Deters lo ritiene colpevole con queste parole: "Si tratta dell’atto piu stupido che io abbia mai visto compiere da un agente di polizia. Non c‘è nessuna giustificazione. Una tragedia assoluta di questo 2015. Un’azione senza senso”.

Ha 25 enne l'agente della polizia universitaria di Cincinnati e rischia l'ergastolo. 

Anche perchè gli Stati Uniti stanno lottando contro le proteste della popolazione afroamericana, che non dimentica altri delitti ingiusti come quello di Eric Garner a New York o Freddie Gray a Baltimora.



Seguici su Facebook e Twitter

(m.m.)

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]