Ponte del 2 giugno: cosa fare per la festa della Repubblica

30 maggio 2015, Micaela Del Monte
Ponte del 2 giugno: cosa fare per la festa della Repubblica
Per i più fortunati saranno quattro giorni di festa, per i meno un lungo weekend da godersi tra passeggiate, eventi, mostre e tanto tanto sole.

Il ponte del 2 giugno infatti sarà segnato dal bel tempo ma anche da tanti appuntamenti in tutta Italia: Milano, Roma, Udine, e tante altre città dedicheranno infatti tantissime iniziative alla festa della Repubblica.

A Roma saranno, ovviamente, innumerevoli gli eventi in programma: per iniziare i musei militari e i luoghi della memoria saranno aperti eccezionalmente al pubblico a ingresso gratuito fino al del 2 giugno. 

Ecco il programma istituzionale della giornata: 
- Ore 9.15 presso l'Altare della Patria si terrà la consueta cerimonia con deposizione di una corona di alloro;
- Ore 10.00 in via dei Fori Imperiali si potrà assistere alla parata militare;  
- Pomeriggio (orario ancora da definire) ci sarà l'apertura straordinaria al pubblico dei Giardini del Quirinale. 

Per l'occasione della Festa della Repubblica verrà anche aperto al pubblico Palazzo Montecitorio: la Camera dei deputati verrà infatti aperta a una folta rappresentanza di giovani volontari in Servizio Civile che in Aula, alle ore 17, incontreranno la Presidente Laura Boldrini, insieme con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti e altri esponenti del Governo, in una cerimonia dal titolo "Servizio civile, giovani per un'Italia solidale".  

L'accesso a Palazzo Montecitorio sarà possibile dalle 15 alle 20 (ultimo ingresso alle 19,30 ). La visita si svolge per gruppi e ogni partecipante dovrà essere munito di un biglietto che avrà ritirato, gratuitamente, lo stesso giorno della visita, presso l'Infopoint (via Uffici del Vicario, angolo via della Missione) che sarà aperto dalle 14 fino a esaurimento biglietti.

Alle 16, in piazza Montecitorio, esibizione musicale della Fanfara della Polizia di Stato diretta dal Maestro Domenico Lanzara. In particolare, il programma prevede brani di: John Philp Sousa (Stelle e Strisce); Marco Tamanini (Old Times Parade); Franz Peter Schubert (Marcia Militare); Louis Ganne (Lorraine); John Philip Sousa (Washington Post); Mario Ciervo (Tato Russo).  

A Milano invece neanche a dirlo, si può sempre passare una bella giornata tra i padiglioni dell'Expo, dove si terrà un’iniziativa globale che impegnerà 180 sedi di Ambasciate e Consolati del nostro Paese all’estero.

Gli eventi per la Festa della Repubblica continuano a Udine dove per il 2 giugno 2015 è pronto un fitto programma ricco di appuntamenti. Musei storici aperti e ingresso gratuito a tutte le sedi dei Musei. Nella chiesa di S. Antonio Abate sarà visitabile la mostra del pittore e incisore Mario Micossi, mentre in piazza Libertà, alle ore 12, è previsto l’alzabandiera ufficiale con la deposizione di una corona ai monumenti ai Caduti da parte del Prefetto e delle altre autorità. Diverse manifestazioni ed iniziative in programma per il 2 Giugno in tutta la città, come il concerto a ingresso gratuito dell’Orchestra del Conservatorio statale “Jacopo Tomadini” di Udine al Teatro Nuovo Giovanni. 

Per chi invece desidera organizzare una passeggiata culturale a Torino gli appassionati di storia antica potranno visitare il Museo Egizio che è stato completamente rinnovato e con i suoi 10000 mq di esposizione è certamente tra le meraviglie archeologiche più importanti d’Europa per chi ama la storia. Apertura straordinaria in occasione della Festa della Repubblica a Torino per l’Ostensione della Sacra Sindone o per far visita al Museo del Cinema.

A Napoli invece tra le numerose iniziative c’è la visita all’Orto Botanico di Napoli, oppure l’apertura di nuove sale per il Museo delle Carrozze a Villa Pignatelli. Sempre a Napoli potrebbe essere interessante fare una visita al complesso Monumentale di Santa Chiara e dopo immancabile una buona pizza napoletana per completare la visita degnamente! 

Da sabato 30 maggio a martedì 2 giugno Genova apre i suoi Palazzi dei Rolli, Patrimonio dell’Umanità Unesco, per un’edizione speciale e prolungata dei Rolli Days. Quattro giorni di aperture straordinarie di 25 splendidi palazzi storici, edificati tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600 da nobili famiglie come residenze private, e di 9 ville di campagna, affacciate sul mare a Levante e a Ponente del centro storico.

In Campania invece si articolerà in due sedi la mostra “Pompei e l’Europa. Natura e Storia (1748 – 1943)”, inauguratadal ministro Franceschini e aperta al pubblico dal 27 maggio. La mostra intende analizzare, attraverso diversi focus, la suggestione operata dal sito di Pompei sugli artisti, dall’inizio degli scavi nel 1748 al drammatico bombardamento del 1943: la prima rassegna dal titolo “Natura e Storia (1748-1943)” è allestita a Napoli al Museo Archeologico Nazionale; la seconda negli scavi di Pompei, dove sono presentati i calchi delle vittime dell’eruzione recentemente restaurati dalla Soprintendenza. 

In tutta Italia invece si terrà la prima edizione di Buongiorno Ceramica!, tre giorni a porte aperte dal mattino fino a notte, un evento promosso dall'Associazione Italiana Città della Ceramica (AiCC), con l’obiettivo di portare all’attenzione e valorizzare una delle più belle eccellenze artigianali ed artistiche del "made in Italy". Saranno 37 città dal 29 al 31 maggio a essere idealmente unite in una grande festa di forme, smalti, colori. Dalla Sicilia alla Liguria, dal Piemonte alla Puglia c'è solo l'imbarazzo della scelta.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]