Serie B, Pescara espugna Novara e vede finale: sarà Oddo vs Cosmi

30 maggio 2016 ore 8:08, Andrea De Angelis
Quarantadue partite. Tante sono le sfide nella serie cadetta che vede schierate ventidue squadre ai blocchi di partenza. Ogni anno, puntualmente, non mancano le sorprese. Se il Cagliari era dato per vincente (e ha vinto), in pochi invece avrebbero scommesso sul Crotone secondo. Meno ancora, forse, su un Trapani a un passo dalla finale play-off per la promozione nella massima serie. Gli uomini di Cosmi, che hanno vinto a La Spezia per una rete a zero, dovranno confermare in Sicilia quanto di buono ottenuto 48 ore fa in terra ligure, per poi giocarsi tutto, salvo altre clamorose sorprese, con il Pescara di Oddo che ha espugnato Novara con un secco 2-0.

Ieri, infatti, i pescaresi sono riusciti a fare ciò che non erano stati capaci di realizzare durante l'anno: battere la squadra piemontese. Entrambe le squadre, come noto, hanno giocato qualche anno fa nella Serie A e ora vogliono tornare. La società allenata da Oddo in particolare ha lanciato giocatori come Immobile, Insigne e Verratti, ora tutti nel giro della Nazionale maggiore (anche se l'ultimo non sarà agli Europei per infortunio). La vittoria di ieri in realtà è stata più rotonda nel risultato che sul campo dove la gara non è stata affatto scontata, anzi. 
Al 21' il Pescara si porta in vantaggio: Lapadula va in pressione su Mantovani, sembra una palla persa, ma l'attaccante riesce a portarsi avanti il pallone e sempre di sinistro buca Da Costa. Tanto per cambiare è lui a rompere il ghiaccio. A chiudere la partita (e anche il discorso qualificazione, visto che al Pescara basterà non perdere con tre goal di scarto per passare) ci pensa Torreira a un quarto d'ora dalla fine, guarda caso su assist di Lapadula. 

Serie B, Pescara espugna Novara e vede finale: sarà Oddo vs Cosmi
Dunque si va verso una finale tra Serse Cosmi e Massimo Oddo. Il Trapani ha avuto la meglio nell'ultima sfida tra le due compagini, ma tra i due allenatori c'è sicuramente stima reciproca e rispetto. Così si esprimeva il più esperto alla vigilia dell'ultima gara, tre mesi fa: "“Il Pescara è una squadra offensiva e imprevedibile. La fase offensiva sembra quasi anarchica ma è un’imprevedibilità razionale. Campagnaro e Memushaj sono le guide in difesa e a centrocampo. Tra l’altro Massimo Oddo insieme a Ivan Juric (Crotone, ndr) è tra gli allenatori di maggior talento. La sua squadra esprime un calcio che piace".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]