Che fine ha fatto Costantino Vitagliano?

30 maggio 2016 ore 11:35, intelligo
di Anna Paratore

C’è stato un tempo, nemmeno troppo lontano, che se dicevi "parliamo di Costantino", non solo a Roma ma anche in tutto il resto dell’Italia, a nessuno veniva in mente che ti volessi riferire all’imperatore romano che per primo aprì le porte del l’impero al cristianesimo, quello di  "in hoc signo vinces", per capirci, con tanto di mega arco di trionfo a due passi dal Colosseo, quindi non proprio una figura di secondo piano. 
No, se parlavi di Costantino, una decina di anni fa, sicuro come la morte che tutti avrebbero pensato che ti stessi riferendo al “tronista per antonomasia”, colui che con Maria De Filippi e un nutrito gruppetto di belle ragazze segnò l’inizio dell’epopea di "Uomini e Donne" trasmissione televisiva che, ancora oggi con qualche aggiustamento, regna sovrana nell’orario del palinsesto in cui è collocata. 
Costantino Vitagliano, di origini campane, classe 1974, nasce e cresce in un quartiere popolare di Milano. 
Vive con la madre, non ha un lavoro stabile, si arrangia con piccole attività e coltiva prima di tutto il suo corpo. 
Passa ore ed ore in palestra perché sembra avar capito che un fisico aitante, palestrato, con la famigerata tartaruga addominale in bella mostra, possa essere una possibilità a disposizione in più per guadagnarsi un posto al sole. In effetti, dopo un po’ ottiene le prime conferme, niente di eclatante, per carità, lavorando in alcune reti televisive locali, tra cui Antenna3. 
Non dobbiamo dimenticarci, infatti, che in quegli anni, più ancora di oggi, arrivare a comparire in TV è davvero la massima aspirazione condivisa da centinaia di migliaia di giovani italiani, come dimostrano i casting del Grande Fratello, a cui si presentano davvero folle di aspiranti.
Alla fine, Costantino ce la fa. 
Grazie al suo agente Lele Mora, viene arruolato nella trasmissione "Uomini e Donne" della De Filippi come tronista, e a corteggiarlo ci sono circa 30 ammiratrici, tra cui una ragazza di Sabaudia, amena località del litorale romano, tale Alessandra Pierelli, un moretta pepata e sorridente che raccoglie le simpatie dei telespettatori. Come trasmissione vuole, il corteggiamento va avanti per mesi, tra alti e bassi, con il pubblico talmente schierato a favore della Pierelli che, se anche la ragazza a Costantino potesse non interessare, non ci sarebbe modo di non sceglierla evitando al contempo il ludibrio generale. 
Così, alla fine, tra liti, baci, abbandoni, nuovi incontri, Costantino sceglie Alessandra come compagna. 
Il tutto sotto l’occhio implacabile delle telecamere che documentano ogni minuto della storia, talmente apprezzata dal pubblico che anche dopo l’uscita da Uomini e Donne i due continuano a raccontare la loro vita insieme in altre trasmissioni, e ogni volta realizzando un boom di ascolti.  Alessandra e Costantino  sono talmente famosi – soprattutto Costantino che a quel punto è diventato il più amato dalle italiane – che girano anche un film insieme a un altro tronista, Daniele Interrante. 
La pellicola si chiama "Troppo Belli", il soggetto è di Maurizio Costanzo. La pellicola nonostante gli interpreti riscuotano tantissimo successo, non riesce a sfondare nei botteghini.
Insomma, una cosa è chiara: Costantino e Alessandra sono un miracolo mediatico ma fino ad un certo punto. 
La loro storia d’amore finisce dopo un paio di stagioni, quando la loro stella insieme comincia ad appannarsi. 
Lei tenta un rilancio partecipando all’Isola dei Famosi e poi finisce sotto le mani del chirurgo estetico. Qualcosa va male, però, e la povera Alessandra rischia la vita. Alla fine si salverà, e scriverà un libro sulla sua disavventura, scegliendo da quel momento in poi un’esistenza normale, fatta di un bel matrimonio e due splendidi bambini, lontani dalle luci della ribalta. 
 Diverso il discorso di Costantino.  
Posa per calendari, fa l'attore di fotoromanzi, partecipa come inviato alla stagione 2006-2007 di Stranamore. Alla fine nel 2008 molla anche l’agenzia di Lele Mora . 

Che fine ha fatto Costantino Vitagliano?
Nel 2004, in un’intervista dirà del suo vecchio agente: "Per quanto riguarda me, non faceva altro che rispondere al telefono, i miei contratti li chiudevo io. La sua bravura è stata usarmi per far lavorare tante altre persone dell’ agenzia. 
Alla fine, però, almeno per ora Costantino Vitagliano sembra aver trovato la sua strada. E’ un personal shopper molto ricercato tanto da essere diventato docente in un corso mirato per questa nuova professione, sta scrivendo il suo terzo libro, da tempo è nello staff di Radio Studio Più e ha lanciato una sua applicazione per Smartphone.  
La vita sentimentale, poi, risulta movimentata come sempre. Tante le storie d’amore che si sono succedute, alcune più importanti di altre ma nessuna definitiva. Ora sarebbe anche finita l’ultima che poteva apparire come definitiva, quella con Elisa Mariani da cui è nata una bambina Ayla.   
Racconta Costantino: "Dopo la nascita della bambina non siamo riusciti a creare una famiglia. Con Elisa le cose non andavano già bene da fidanzati, ciononostante, avevamo anche programmato di sposarci dopo la nascita della nostra piccola, ma ancora una volta le cose non sono andate secondo i piani. Del resto, sono stato talmente poco insieme a Elisa, che mi sembra di non esserci mai stato per davvero". 
Ma, malgrado  tutto, una cosa è certa: Vitagliano si candida per essere un ottimo papà. Con la figlia ha finalmente trovato l’amore.


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]