Gaffe post-G20: diffusi per errore i dati personali di Obama, Putin, Cameron e Merkel

30 marzo 2015, intelligo
Gaffe post-G20: diffusi per errore i dati personali di Obama, Putin, Cameron e Merkel
Una gaffe internazionale, anzi mondiale. Protagonista, suo malgrado, il ministero dell’Immigrazione australiano che per errore ha diffuso i dati personali dei leader presenti all'ultimo G20 di Brisbane di novembre. 

Data di nascita, numero di passaporto, numero di visto, sono stati accidentalmente diffusi dal ministero, che però non ha ritenuto necessario informare gli stessi leader della violazione della loro privacy. Lo rivela in esclusiva il Guardian, riferendo che - come riportato dalle agenzie di stampa -  un dipendente del ministero ha inavvertitamente inviato via mail agli organizzatori della Coppa d’Asia che si è tenuta lo scorso gennaio i dettagli personali di alcuni leader presenti al summit, tra cui Barack Obama, Vladimir Putin, Angela Merkel, il presidente cinese Xi Jinping, il primo ministro indiano Narendra Modi e il premier britannico David Cameron.

Secondo quanto emerso, la direttrice della divisione per i visti d’ingresso del ministero australiano avrebbe informato l'autorità per la privacy della violazione del 7 novembre scorso, una settimana prima dell'inizio del summit. E avrebbe chiesto una consulenza urgente. Ma, soprattutto, avrebbe raccomandato che i leader mondiali non fossero messi a conoscenza del fatto, “dato che i rischi legati alla violazione sono considerati molto bassi".

Secondo quanto riporta il quotidiano britannico, non è chiaro se il ministero dell'Immigrazione abbia in seguito comunicato la “gaffe” ai leader mondiali. Mistero…

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]