Dalle etichettature alle gite scolastiche: Netanyahu mette in guardia dalla Ue

30 novembre 2015 ore 11:47, Americo Mascarucci
Dalle etichettature alle gite scolastiche: Netanyahu mette in guardia dalla Ue
Basta viaggi in Europa degli studenti israeliani. Dopo gli attentati di Parigi, il Ministero dell’Istruzione dello Stato d’Israele ha sconsigliato l’organizzazione di gite in Europa da parte delle scuole, ad eccezione della Polonia dove ci sono i campi di sterminio nazisti, dunque luoghi della memoria irrinunciabili per gli studenti ebrei. 
Per il resto Israele ha deciso di garantire la sicurezza dei propri concittadini dando disposizione ai dirigenti scolastici di non autorizzare viaggi nelle capitali europee che sono sotto il mirino dell’Isis. 
Come dire; già il terrorismo lo abbiamo in casa, perché andare a rischiare anche all’estero?

Una scelta legata esclusivamente a ragioni di sicurezza? O c’e dell’altro? C’entra forse la rottura diplomatica fra Israele ed Unione Europea? Sembra proprio che Israele ne abbia davvero le “scatole piene” degli appoggi dell’Europa alla causa palestinese. 
Dopo che l’Unione Europea ha deciso di inserire l’etichettatura obbligatoria su tutti i prodotti israeliani provenienti dagli insediamenti ebraici in Cisgiordania e sulle Alture del Golan il  premier Benjamin Netanyahu ha deciso di sposare la linea dura fino a sospendere i contatti diplomatici con le istituzioni Ue e a rivalutare il ruolo dell’Europa nel processo di pace in Medio Oriente. 
L’Europa aveva cercato di calmare l’irritazione israeliana specificando che l’etichettatura dei prodotti israeliani aveva soltanto un significato tecnico e non politico e che non c’era a monte alcuna volontà di boicottaggio. 
La precisazione non è servita e Israele ha fatto sapere che continuerà a mantenere le relazioni diplomatiche con i paesi europei ma non con la UE. 
La decisione di sospendere dunque i viaggi in Europa, potrebbe rientrare all'interno di questa strategia?
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]