La biopsia "liquida" scopri-tumori: un solo prelievo per una diagnosi tempestiva

30 novembre 2016 ore 11:53, intelligo
di Stefano Ursi

Si chiama Sced (Solid Cancer Early Detection) ed è un nuovo tipo di biopsia, che in molti hanno già ribattezzato “liquida”, capace di assommare in uno tutti gli esami di screening oncologico. Dai meno ai più invasivi. A realizzarlo la Bioscience Genomics, spin off dell'Università di Tor Vergata. Questo nuovo test, si legge, offre la possibilità di diagnosi precoce di oltre 100 tipologie di cancro, forte della sua capacità di analizzare 50 geni e ben 2800 mutazioni. Come funziona lo si capisce subito da quel che emerge sui media e che spiega come al primo prelievo di sangue periferico seguano mappatura e monitoraggio delle mutazioni genetiche legate a tumori solidi. La grande frontiera nella diagnosi consiste dunque nell'individuazione di mutazioni genetiche nel Dna in circolo e nell'eventuale rinvenimento di tracce di materiale genetico del tumore in circolo.

La biopsia 'liquida' scopri-tumori: un solo prelievo per una diagnosi tempestiva
Il meccanismo che soggiace al funzionamente di Sced, dunque, è capace di trovare le mutazioni rispetto al Dna originario e dunque di comprendere se un tumore stia per manifestarsi, permettendo così una diagnosi precocissima e cure di conseguenza più veloci e tempestive. Il test, si legge, può essere effettuato su persone sane, già malate o a rischio, per fattori di familiarità o di stile di vita, permettendo di coprire un vasto raggio di diagnosi in molti casi e in diverse condizioni personali e di salute, tale da permettere così cure più efficaci e più appropriate in un tempo ridotto. La sensazione, leggendo le dichiarazioni degli esperti rilanciate dai media web, è che questo test potrà, in tempi anche piuttosto rapidi, diventare una svolta vera e propria nel settore della diagnosi precoce e della cura del cancro, oltre che come sentinella delle condizioni di salute delle persone.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]