Terremoto, prime ''casette'' ad Amatrice. Pirozzi commosso: "Anticipati i tempi"

30 novembre 2016 ore 11:09, intelligo
di Stefano Ursi

Sono arrivate ieri ad Amatrice, a Campo Lazio poco distante dal centro della città, le prime due “Sae” ovvero i moduli abitativi di emergenza ribattezzati ''casette'', la cui funzione sarà quella di ospitare le persone colpite dal sisma del 24 Agosto scorso che ha devastato la città. L'arrivo delle casette è stato preceduto dalla realizzazione di interventi di urbanizzazione portati a termine dal Genio militare, onde poter permettere l'installazione delle strutture: peraltro, già nella diretta di ieri su Facebook #Matteorisponde, il premier Renzi aveva annunciato, prima di tutto, che le prime due casette sarebbero arrivate e che venti saranno pronte entro Natale.

Terremoto, prime ''casette'' ad Amatrice. Pirozzi commosso: 'Anticipati i tempi'
Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi
Ed è proprio entro quel periodo che le famiglie interessate potranno trasferirsi nei moduli abitativi, nei Sae, che serviranno come detto ad accogliere i nuclei familiari e tutte le persone che sono state colpite dal sisma di Agosto. Soddisfatto e commosso il sindaco di Amatrice, Pirozzi: "L'arrivo delle casette era previsto per il primo Dicembre e il fatto che, pur di poco, si siano anticipati i tempi è un'ottima notizia che ci porta ad essere ottimisti e credere che, entro Natale, come da programmi, venticinque nuclei familiari avranno un'abitazione nella nostra Amatrice. Mai come oggi - dice Pirozzi - il nostro sguardo è rivolto al futuro, alla ricostruzione della nostra amata città".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]