Ex An. Poli Bortone: «I cinguettii di Gasparri? Lapsus freudiano. E' stizzito, ce l'ha con Fini. Il 9 riparte la speranza»

30 ottobre 2013 ore 13:58, Marta Moriconi
Ex An. Poli Bortone: «I cinguettii di Gasparri? Lapsus freudiano. E' stizzito, ce l'ha con Fini. Il 9 riparte la speranza»
Il 9 novembre a Roma rinasce Alleanza Nazionale. Il MoVimento prenderà vita anche grazie ad Adriana Poli Bortone, che dalle pagine web di IntelligoNews, risponde a Maurizio Gasparri. L’ex colonnello critica chi, in questi giorni, sta contribuendo a far “riemergere” Gianfranco Fini, ed è convinto che dietro all’operazione di “restauro” della destra italiana ci sia lui. I cinguettii sono  scoppiettanti, altrettanto le parole dell’ex ministro delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali. Gasparri su twitter cinguetta: “Partitini preparano il ritorno del cognato di Tulliani” (Fini ndr). Come risponde a quest’insinuazione? «Non conosco cognati, conosco solamente un percorso dall’Msi ad An, e io non vado certo a finire in Forza Italia». Manovre al ristorante Il Bolognese, avverte Gasparri. E’ vero o non è vero? «Non facciamo parte dei servizi, né riusciamo a registrare telefonate al bar, non appartiene al nostro modo di fare. E, ancora, non frequentiamo il ristorante Bolognese. Quanto ai bottini, in politica abbiamo sempre dato e abbiamo anche qualche volta ricevuto delle gratificazioni, non certo da quelli che in cuor loro non si sono mai sentiti di destra». Quando lui parla di “finto assalto politico alla Fondazione di An, ma in verità si punta al bottino”, cosa intende secondo lei? «Sarà un lapsus freudiano, niente di più. Quando noi pensiamo alla Fondazione di An, almeno io, penso a qualcosa di artificioso, alla quale ha contribuito anche Gasparri, quando con il gruppo dirigente sancì la morte di An. Forse oggi c’è da chiedersi ancora di più il perché». Tra le righe di quello che scrive l’ex ministro delle Comunicazioni, può esserci una sorta di messaggio nascosto, tipo “interpellatemi”… «Credo che sia soltanto, considerato il carattere, un atto di stizza nei riguardi di chi lo ha conosciuto bene negli anni e giudicato nel libro scritto recentemente». (ndr, chiaro il riferimento di Adriana Poli Bortone a Gianfranco Fini e al suo ultimo libro "Il Ventennio. Io, Berlusconi e la destra tradita" ed Rizzoli). Il 9 novembre vi presentate al popolo di destra, quella giornata cosa significa per voi? «La speranza, significa ricucire uno strappo che certamente non ho contribuito a fare». Da Intelligo, Donna Assunta Almirante ha avuto parole bellissime per lei… «Approfitto per ringraziarla con l’affetto che le ho sempre portato in questi anni. Un elogio forse immeritato, come me ci sono tantissimi altri che la pensano allo stesso modo ed estendo a loro quest’affetto ricevuto». La invita a partecipare il nove? «Donna Assunta è sempre ben gradita, può andare dove vuole perché lei ha libero passaggio. Dai nostri cuori ai nostri luoghi».  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]