E' guerra fredda. Caccia russi pericolosamente nei cieli Ue

30 ottobre 2014 ore 9:58, Marta Moriconi
«Una significativa attività militare
E' guerra fredda. Caccia russi pericolosamente nei cieli Ue
aerea russa nello spazio aereo europeo
su Mar Baltico, Mar Nero, Mare del Nord e Oceano Atlantico che rappresentano un livello insolito di attività aerea sui cieli europei»: è quanto si legge in una nota della Nato. Un allarme che sa tanto di guerra fredda, soprattutto dopo le tensioni tra l'Alleanza Atlantica e la Russia in seguito all'annessione della Crimea. Il rischio, secondo la Nato, sarebbe per l'aviazione civile.  In risposta agli aerei russi, negli ultimi due giorni, si sono levati in volo squadriglie di alcuni Paesi della Nato (Norvegia, Gran Bretagna, Germania, Portogallo e Turchia) da quattro località diverse.
Secondo quanto riportato, sono almeno 26 i voli intercettati in 24 ore: alle tre del mattino otto aerei russi hanno sorvolato il mare del Nord nello spazio aereo internazionale, avvicinandosi alla Norvegia. Due di questi aerei hanno poi proseguito verso l’Oceano Atlantico, allertando l’aviazione norvegese, britannica e portoghese; nel pomeriggio poi quattro aerei russi hanno sorvolato il mar Nero, mantenendosi nello spazio aereo internazionale e allertando l’aviazione turca; successivamente alcuni aerei russi hanno sorvolato il mar Baltico, mantenendosi nello spazio aereo internazionale. Gli aerei russi,  in silenzio radio, non hanno sottoposto alla Nato alcun piano di volo né hanno preso contatto con le autorità civili, il che rappresenta "un rischio potenziale per i voli civili".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]