WhatsApp registra le telefonate? Il nuovo allarme privacy dopo le app spia

30 ottobre 2015, Americo Mascarucci
WhatsApp registra le telefonate? Il nuovo allarme privacy dopo le app spia
E adesso chi avrà più il coraggio di chattare su WhatsApp? 
Eh già, perché secondo uno studio condotto dalle Università di Brno e di New Haven, WhatsApp raccoglierebbe diversi dati delle telefonate: dai numeri chiamati alla durata delle conversazioni. 

I dati registrati da WhatsApp non sono diversi da quelli di una qualsiasi compagnia telefonica, ma dal momento che le telefonate in questo caso passano da internet ci sono anche informazioni aggiuntive, come l'indirizzo Ip personale. Inoltre, facendo parte dell'ecosistema di Facebook, la piattaforma aggiungerebbe dati alla mole di informazioni già raccolta dal social network.

Lo studio è stato condotto usando un dispositivo con sistema operativo Android, ma in futuro, assicurano i ricercatori, sarà fatto anche con dispositivi con a bordo altri sistemi operativi.

Ma come è stato possibile per gli esperti scoprire che WhatsApp raccoglierebbe i nostri dati? 

Ciò è avvenuto traducendo i sistemi per criptare i dati usati dall'applicazione scoprendo così il tipo di informazioni raccolte e trasmesse sui server. I ricercatori hanno analizzato una delle ultime funzioni della piattaforma, quella disponibile da pochi mesi per effettuare chiamate via internet ad altri utenti della chat. 
WhatsApp è stata acquistata da Facebook nel febbraio del 2014 per 19 miliardi di dollari. 

Insomma un nuovo allarme, dopo quello lanciato mesi fa relativamente all'esistenza di tre applicazioni che consentono di leggere i messaggi WhatsApp di un altro utente, di vedere le sue foto e i suoi video, di sapere quando si connette, dove si trova e di conoscere tanti altri “segreti” della sua attività digitale.

Mspy è uno dei programmi considerati più potenti e utili per il monitoraggio delle app sul telefono cellulare. Pensato per monitorare figli, dipendenti o persone care, Mspy è uno dei software più avanzati per l’intercettazione dei messaggi, WhatsApp compreso, oltre che per il tracciamento delle telefonate. Unico requisito, saper utilizzare un’applicazione in inglese.

Flexyspy è un software intelligente che si installa su un telefono per monitorare qualunque cosa si stia facendo con quel dispositivo. Dopo l’installazione, il programma registra segretamente qualunque azione, tra cui sms, chiamate, rubrica, posizione, e-mail, messaggi, chat, Facebook  Skype e, naturalmente, WhatsApp.

Spyrix Monitor Personal è un potente programma multifunzionale per il monitoraggio remoto dell’attività degli utenti. E ‘possibile monitorare la tastiera (keylogger), l’attività sui social network (Facebook, MySpace, ecc), web-surfing, Skype, IM Messengers (ICQ, MSN, ecc.) e WhatsApp.

Insomma, occhio a ciò che si 0crive, perché la privacy rischia di essere sempre più "questa sconosciuta". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]