Aumentano luce e gas: Ucraina e Renzi le cause

30 settembre 2014 ore 12:13, intelligo
L'Autorità per l’energia ha spiegato che dal primo ottobre il metano subirà un rincaro del 5,4% (anche per la crisi in Ucraina) e l’elettricità dell’1,7%. In totale una famiglia tipo spenderà circa 20 euro in più.    

Aumentano luce e gas: Ucraina e Renzi le cause

    Per quanto riguarda il gas si tratta del primo rialzo dopo un anno di ribassi. I rialzi stagionali della materia prima sono solo uno dei motivi dietro all'aumento più importante degli ultimi anni, visto il peso della crisi russo-ucraina. Il prezzo sulle borse europee del gas è salito con i timori di una possibile sospensione delle forniture con l’approssimarsi dell’inverno: quasi un terzo del metano consumato in Europa occidentale arriva da Gazprom. L'aumento dell'elettricità è solo in parte collegato al rialzo del gas. Incidono infatti sia le rinnovabili per l’incremento degli incentivi pagati ai certificati verdi, sia la decisione del governo Renzi di chiedere agli italiani gli arretrati delle quote per lo smantellamento delle centrali nucleari e il deposito delle scorie. Tornando al metano, l'Autorità precisa però come per tutto il 2014 il risparmio stimato per le famiglie italiane sia di circa 80 euro. Un numero che, ancora una volta, ritorna... L’Autorità ha fatto pure presente che non è ancora stato varato il provvedimento con cui alle famiglie meno abbienti che hanno difficoltà a pagare le bollette sia data la possibilità di rateizzare gli arretrati prima che si vedano sospendere la fornitura per morosità.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]