L'influenza di Natale: come saranno i quattro virus del 2016

30 settembre 2015, intelligo
L'influenza di Natale: come saranno i quattro virus del 2016
Sono tre, al massimo quattro, i virus che quest’anno costringeranno a letto cinque milioni di italiani. Si comincia con il già noto “A/H1N1 California che completerà la sua opera. Poi avremo un virus di origine Svizzera A/H3N2; un virus B/Phuket e, forse, anche un altro virus B/Brisbane. Questi ultimi tre rappresentano delle nuove varianti, ma non molto distanti dai virus che hanno circolato gli scorsi anni”. 

Lo anticipa il virologo Fabrizio Pregliasco, ricercatore del Dipartimento di scienze biomediche per la Salute dell'università degli Studi di Milano, che anticipa come sarà il nuovo ceppo dell’influenza. Una patologia che “metterà a letto dai 4 ai 5 milioni di italiani. Ci aspettiamo infatti una stagione di intensità media. Ma l'effettiva diffusione dipenderà anche dall'andamento delle temperature”. Ma Pregliasco mette in guardia anche dai virus “cugini” dei “primi attori” e ne individua oltre duecento, pronti a tornare all’attacco dando man forte ai virus principali. 

E in questo una complicità strategica la gioca il trend delle temperature sempre più oscillanti di stagione in stagione. E’ il caso degli adenovirus e coronavirus, o degli enterovirus fino ai virus parainfluenzali. “Si stima che altri 8-10 milioni di persone dovranno farvi i conti. Per un totale dunque di 13 milioni circa - comprese le 'prede' dell'influenza - alle prese con sintomi vari, dal naso chiuso alla febbre, fino ai disturbi gastrointestinali", spiega Pregliasco.

Ma per parlare di vera influenza sono necessarie tre condizioni, secondo il virologo: “febbre sopra i 38° a insorgenza brusca, sintomi sistemici come dolori muscolari e articolari e sintomi respiratori come tosse, naso che cola o mal di gola. Non c’è da preoccuparsi per i malanni di stagione ma non si dimentichi che un 5-10% di casi ha strascichi, con ospedalizzazioni e in alcuni casi morti”.  

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]