Con le mani nel sacco? No, nei tir: 31 arresti in Campania

30 settembre 2015, intelligo
Gli autotrasportatori sono una delle categorie che più facilmente finisce nel mirino della criminalità. La ricettazione è il motivo principale, ma anche la relativa facilità, a volte, nel portare a segno il colpo. Specialmente nelle ore in cui è più difficile essere sorpresi a compiere il crimine. Per fortuna l'ottimo lavoro delle forze dell'ordine ha portato ora i suoi frutti. 

Con le mani nel sacco? No, nei tir: 31 arresti in Campania
Ci troviamo in Campania, dove il problema è tanto grave quanto annoso. Per questo la notizia che arriva oggi non desta clamore, ma fa ben sperare per la risoluzione del problema. Almeno per quanto concerne le sue dimensioni. 

I Carabinieri della Compagnia di Marcianise (Caserta) hanno eseguito un'ordinanza di misura cautelare nei confronti di 31 persone indagate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alle rapine in danno di autotrasportatori aggravate dal sequestro di persona, porto abusivo di armi da fuoco e ricettazione. 

L'operazione è scattata tra le province di Napoli, Salerno, Benevento e Caserta.

Durante le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, come riporta Repubblica.it, sono stati accertati 20 episodi ed è stata recuperata merce, tra cui farmaci antitumorali e plichi postali, per un valore di oltre 2,5 milioni di euro. 

ada

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]