La sanità mette il turbo alla Tac, scansione super in 4 secondi

30 settembre 2016 ore 14:02, Americo Mascarucci
Per la prima volta in Italia, a Roma, è operativa la 'Tac con il turbo'.
Sarà più facile e veloce farsi le tac e si guadagnerà anche in termini di sicurezza e precisione.
Meno radiazioni e immagini più precise.
Insomma una rivoluzione che potrebbe davvero risultare utilissima sotto vari aspetti. 
Grazie a questa nuova tecnica infatti una scansione potrà durare meno di un battito del cuore, con una riduzione di radiazioni fino al 90%. Questo tipo di Tac è il primo in Italia, e torna utile soprattutto per bambini e anziani, laddove non c’è bisogno di ricorrere alla sedazione.
Inoltre, se è necessario fare la Tac con contrasto, la quantità del mezzo di contrasto verrà dimezzata. 
Grazie alla Tac con il turbo, una scansione del cuore è eseguita in soli 0,15 secondi, e una scansione completa del corpo in 4 secondi. 

La sanità mette il turbo alla Tac, scansione super in 4 secondi
La velocità consente di catturare le immagini più dettagliatamente, soprattutto di organi in movimento come il cuore. 
Paolo Pavone, responsabile della Radiologia alla Mater Dei di Roma spiega: Tutto questo è una realtà finalmente anche in Italia: è operativa, prima e unica nel nostro Paese e tra le poche in Europa, alla Mater Dei di Roma. Questa tac - dice l'esperto - la utilizziamo a bassissimo dosaggio perché ci dà enormi risultati in termini di qualità di immagini ma potrebbe essere in grado di essere spinta molto più in là. Oggi sottoporsi all'esame delle coronarie con la Tac Ct Force equivale a farsi 4 Rx al torace. Per quanto riguarda il polmone, grazie a questa macchina si può fare un esame del torace ad alta risoluzione con una dose comparabile ad una radiografia convenzionale del torace, individuando il tumore del polmone in una fase davvero precoce. Impieghiamo 0,4 secondi (contro i 5 di prima) con una dose di raggi pari a 0,2 mSv come una radiografia (contro i 4 mSv, più di 25 radiografie)".
E allora, avanti a "tutto turbo"

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]