"Sotto questo sole NON è bello pedalare": Paolo Belli investito in bici da un pirata

31 dicembre 2015 ore 9:49, Americo Mascarucci
'Sotto questo sole NON è bello pedalare': Paolo Belli investito in bici da un pirata
Bruttissima disavventura quella vissuta dal celebre cantante Paolo Belli, protagonista insieme alla sua band di tanti programmi televisivi. 
La sua passione per il ciclismo ha rischiato di costargli davvero cara. Belli infatti è rimasto coinvolto in un incidente stradale mentre era in sella alla sua bicicletta a Campogalliano. L'uomo al volante della vettura che lo ha investito non si è nemmeno fermato a prestargli i soccorsi ed è fuggito a grande velocità. E' stato lo stesso Belli a raccontare l'episodio sul suo profilo Facebook, pubblicando anche due foto dell'incidente. Fortunatamente il sinistro non ha avuto conseguenze tragiche e il cantante se l'è cavata con qualche escoriazione. Rimane tuttavia l'amarezza per il comportamento del conducente del mezzo che forse preoccupato per le conseguenze del suo gesto ha preferito fuggire. Un comportamento che purtroppo è tipico di tanti pirati della strada che dopo aver provocato incidenti anziché fermarsi a prestare soccorso alle vittime preferiscono scappare anche se magari un pronto intervento potrebbe rivelarsi indispensabile a salvare una vita. Chissà che adesso con l'inasprimento delle pene previste con l'introduzione del reato di omicidio stradale anche questo scandaloso comportamento trovi finalmente fine? Nonostante il codice penale prevedesse già pene severe per l'investitore che fugge e attenuanti nel caso in cui invece si fosse fermato a prestare soccorso, il numero delle vittime abbandonate a terra purtroppo continua ad essere elevato.

"Ringrazio il conducente della vettura, che urtandomi, mi ha fatto sbattere contro il guardrail e non si è nemmeno fermato. Comunque niente di grave", ha scritto il cantante sul post, riscuotendo subito centinaia di like e tantissimi messaggi di solidarietà.
Come ha spiegato sulla sua pagina social, il musicista non ha avuto il tempo di annotare il numero di targa della vettura che lo ha travolto. Il suo sfogo social ha invece riscosso tanti like e messaggi di solidarietà, tra cui quello della Nazionale Cantanti di cui Belli è un membro storico. All'indomani della disavventura, il musicista ha ringraziato i fan pubblicamente: "Alè si riparte. Buongiorno e grazie a tutti", ha scritto. 
L'incidente infatti non impedirà a Paolo Belli di essere sul palco di Riccione per il Capodanno in piazza della città romagnola. 
Tutto è bene quel che finisce bene e in questo caso fortunatamente Belli potrà continuare a farci ascoltare tanta buona musica. Quanto al ciclismo continuerà a restare la sua grande passione assicura. E allora, sotto con la prossima "sgambettata". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]