Videogiocatori cronici, ecco gli effetti (positivi e negativi) sul cervello

31 dicembre 2015 ore 9:44, intelligo
Videogiocatori cronici, ecco gli effetti (positivi e negativi) sul cervello
Negli amanti dei videogames il cervello si sviluppa diversamente rispetto a quello di chi non gioca. E' quanto emerge da una ricerca dell'University of Utah School of Medicine e dalla Chung-Ang University che ha preso in esame quasi 200 adolescenti ed è stata fortemente voluta da governo della Corea del Sud per capire come identificare e curare le dipendenze dai videogamse. Secondo gli studiosi i videogiochi aiutano a creare collegamenti tra diversi gruppi di neuroni nel cervello. “Molte delle differenze che abbiamo trovato possono essere considerate miglioramenti, ma può essere che i cambiamenti in positivo siano inseparabili dai problemi che si portano dietro - ha spiegato Jeffrey Anderson, uno degli autori - L’iperconnettività tra queste reti neurali potrebbe portare ad una maggiore abilità di indirizzare l’attenzione verso determinati obiettivi, o di riconoscere rapidamente le nuove informazioni in un ambiente. I cambiamenti potrebbero insomma portare a pensare con maggiore efficienza”.

Videogiocatori cronici, ecco gli effetti (positivi e negativi) sul cervello
I videogiocatori cronici, insomma, hanno delle connessioni neurali molto sviluppate che favoriscono un approccio migliore e più rapido alle nuove informazioni. Nei videogiochi, molto spesso è fondamentale agire con velocità e precisione e questo aiuta a sviluppare le abilità del cervello dedicate alla coordinazione fra vista e udito. Anche se ci sono dei benefici, giocare troppo ai videogiochi porta anche al problema della dipendenza, conosciuta come "Internet gaming disorder": un disturbo mentale che spinge i soggetti affetti a trascurare persino i bisogni primari pur di non staccarsi dal computer. Giocare troppo causa altri problemi: una maggiore distraibilità e uno scarso controllo degli impulsi. E' bene quindi non esagerare, anche se l'industria dei videogames è una delle più potenti del mondo, sempre pronta ad attrarre i giovanissimi.

A.B.






autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]