Dopo Roma e Torino i 5S puntano su Palermo, "comunarie" al via. Le regole

31 luglio 2016 ore 13:22, Americo Mascarucci
Dopo Roma e Torino il Movimento 5Stelle punta a conquistare anche Palermo alle amministrative del 2017.
E' già partita infatti la corsa per la scelta del candidato sindaco e della lista con le stesse modalità di Roma che hanno portato alla scelta vincente di Virginia Raggi.
Con un post pubblicato sul suo blog Beppe Grillo ha lanciato la corsa alle candidatire che porranno essere presentate dal 3 al 19 agosto. 
Si procederà con una doppia selezione. 
Gli aspiranti candidati potranno dichiarare il proprio interesse presentandosi negli uffici di via Turr, nella zona di via Malaspina, con un curriculum e un certificato penale. 
A differenza delle primarie romane non è richiesto un video. A quel punto scatterà il voto online: potranno esprimere la propria preferenza solo gli iscritti residenti a Palermo. 
I più votati saranno i candidati al consiglio comunale, e fra loro – con un secondo turno di votazioni – sarà scelto l'aspirante sindaco 

Dopo Roma e Torino i 5S puntano su Palermo, 'comunarie' al via. Le regole
Non potranno candidarsi persone che sono state già candidate in passato in altre liste.
Questi i requiositi per poter aspirare alla candidatura: essere incensurato, svincolato dal sistema partitico e iscritto entro il 30 giugno 2016 al Movimento.
 Il proponente la candidatura dovrà resentare la seguente documentazione richiesta per la certificazione: "certificato penale (in originale) oppure visura delle iscrizioni presenti nel casellario giudiziale da parte della persona interessata (non e' valida quella senza l'indicazione dei dati anagrafici); certificato (in originale) dei carichi pendenti; copia di un documento di identità valido; accettazione delle condizioni di candidatura", 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]