Dopo 25 anni ergastolo per Habré, l'ex dittatore del Ciad che sterminò 40mila persone

31 maggio 2016 ore 11:14, Lucia Bigozzi
Ergastolo. E’ la condanna inflitta a Hissene Habré, l’ex dittatore del Ciad accusato di crimini contro l'umanità. In Senegal il processo istruito sotto lo “scudo” dell’Unione africana, ha rappresentato un caso senza precedenti nella storia del contintente, anche se la sentenza è arrivata dopo 25 anni. A dare l’annuncio della condanna alla massima pena, è stato il presidente del tribunale speciale (appositamente costituito per valutare il caso dell’ex dittatore) Gberao Gustave Kam.

Dopo 25 anni ergastolo per Habré, l'ex dittatore del Ciad che sterminò 40mila persone
Non solo “crimini di guerra”: l'ex dittatore del Ciad è stato riconosciuto colpevole anche di tortura, stupro, schiavismo sessuale ed è stato ritenuto il mandante di omicidi
. Secondo il rapporto stilato da una commissione speciale che ha analizzato nel dettaglio i dossier aperti a suo carico, Habré sarebbe responsabile della morte di ben 40.000 persone durante il suo regime che si è protratto per lunghi anni, dal 1982 al 1990. La difesa dell’imputato ha sempre sostenuto che lui non fosse a conoscenza delle uccisioni e delle violenze, tuttavia – secondo quanto riportano i quotidiani locali e gli online di mezzo mondo - le carte rinvenute negli archivi hanno portato i giudici a sostenere la tesi opposta, ovvero che Habré fosse stato al corrente di quanto avveniva nel Paese che governava. Alla lettura della sentenza, a Dakar, i familiari delle vittime e molte persone che hanno subito violenza ma sono sopravvissute, sono scoppiate in lacrime, abbracciandosi. Scena opposta, invece, dall'altra parte dell’aula dove i sostenitori di Habré hanno invocato la sua liberazione. Il segretario di Stato Usa John Kerry, ha affermato che “la sentenza è una pietra miliare nella battaglia contro le impunità per gli abusi”. L’ex dittatore era stato arrestato in Senegal nel 2013 dove si trovava in esilio; non ha mai riconosciuto la legittimità del processo aperto nei suoi confronti. Processo che, ora, è arrivato all'epilogo con la sentenza di condanna all’ergastolo.
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]