Incontinenza? Arriva il pacemaker. A Torino Centro per la Neuromodulazione sacrale

31 maggio 2016 ore 21:13, Adriano Scianca
Una speranza in più per chi è affetto da disturbi che, oltre a essere preoccupanti sotto il profilo medico, sono anche “fastidiosi” socialmente, come grave incontinenza urinaria, ritenzione urinaria, dolore pelvico, incontinenza fecale ed alcune disfunzioni vescicali di origine neurologica. Al Cto di Torino è stato infatti inaugurato il primo Centro europeo di Neuromodulazione sacrale presso la struttura complessa di neuro-urologia della Città  della Salute, diretta dal professor Roberto Carone. La neuromodulazione sacrale è una terapia complessa, che consiste nell'impianto chirurgico di un pace-maker vescicale. ù

Incontinenza? Arriva il pacemaker. A Torino Centro per la Neuromodulazione sacrale
La peculiarità del nuovo Centro inaugurato, oggi dall'assessore regionale alla sanità Antonio Saitta, è nel lavoro di gruppo multidisciplinare (urologi, neurourologi e coloproctologi) e multiprofessionale. Alla struttura complessa di neuro-urologia viene riconosciuta la maggiore casistica italiana di impianti ed è considerata il punto di riferimento anche per l'insegnamento e la formazione del personale medico e infermieristico su tutto il territorio nazionale."Il 40% dei nostri ricoverati - ha spiegato il direttore Roberto Carone - viene da fuori regione ed alcuni pazienti anche da fuori Italia". 

In Piemonte esiste, inoltre, l'unica, a livello nazionale, "Rete di Centri per la prevenzione, diagnosi e cura dell'incontinenza urinaria" e la Regione è stata recentemente chiamata a fare parte del tavolo di lavoro dedicato a questa patologia, costituito a Roma dal Ministero della Salute. Il Centro di neuromodulazione sacrale è stato realizzato anche con l'apporto della multinazionale Medtronic, che ha scelto Torino per realizzare la struttura in Italia investendo nella Città della salute.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]