Truffa allo Ior in salsa 'giallo' e quel perspicace tweet di Polito

31 marzo 2014 ore 10:35, intelligo
A parlare per primo, come di un giallo, della sventata truffa allo Ior che ha tenuto banco tra le principali notizie per tutto il weekend, è stato Antonio Polito. Ed è proprio così: come mai? La notizia contiene qualche aspetto che non torna. Come farebbe, ci si chiede, qualsiasi truffatore a presentarsi a porta Sant'Anna senza essere stato invitato a farlo magari da qualcuno? Ma perché? Per far finire in mano ai giornali una sventata truffa? Sarebbe assurdo, suvvia... La verità è che sono tutte domande senza risposta, come spesso capita in questi casi. E come se non bastassero questi interrogativi, ancora altri potrebbero essere posti: ma vi pare che al mondo esistano truffatori intenti a collocare titoli pari a una volta e mezzo il debito pubblico italiano? I veri truffatori, si sa, cercano sempre di piazzare titoli più verosimili, magari di 330 mila euro, non certo di quella cifra. A quel punto più che chiamare la finanza, poteva essere chiamato l'ospedale psichiatrico!  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]