Medico tedesco condannato con l'accusa di percosse a nota cantante lirica

31 marzo 2015, intelligo
Medico tedesco condannato con l'accusa di percosse a nota cantante lirica
La cantante lirica Donata D’Annunzio Lombardi, una delle voci più note al mondo e figlia del re della siderurgia abruzzese, fu aggredita dal suo ex fidanzato, un 58enne tedesco, la sera del 9 novembre del 2009.

Lui si era sempre dimostrato più che innamorato, con tanto di lettere d’amore, cd musicali regalati e fiori a sommergerla ad ogni concerto. E ha fatto di tutto il medico tedesco per riconquistarla perché la storia era finita. 

Ma l'odio ha prevalso sull'amore, la vendetta sulla malinconia.

Avrebbe così forzato la porta di casa  della D’Annunzio Lombardi che ha respinto le avances. A quel punto mettendole un braccio sul petto e gettandola sul letto avrebbe effettuato una presa portandola vicino al soffocamento. 

Oggi il medico tedesco è stato condannato a un mese di reclusione con l’accusa di percosse. Una triste uscita di scena che cala il sipario sulla storia tra il soprano e il dottore sbocciata a teatro, dove lei ha conosciuto la fama rappresentando Musetta nella Bohème di Giacomo Puccini.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]