Turchia, sequestro Pm. Blitz con spari

31 marzo 2015, intelligo
Turchia, sequestro Pm. Blitz con spari
Sarebbero stati i membri dell'organizzazione fuorilegge Partito-Fronte rivoluzionario di liberazione del popolo (Dhkp-C) ad aver preso in ostaggio il procuratore turco Mehmet Selim Kiraz all'interno del tribunale di Istanbul, in relazione alla sua indagine sulla morte di Berkin Elvan, adolescente ucciso dalla polizia durante le proteste di Parco Gezi, nel 2013. 

Il primo a battere la notizia è stato il quotidiano Hurriyet. Pare che siano stati sentiti spari all'interno del tribunalee poco dopo è stata fatta circolare una foto sui social media che mostra Kiraz con un uomo alle spalle che con una mano gli tiene tappata la bocca e con l'altra gli punta una pistola alla tempia. 

Sul muro dietro di loro si vede la bandiera del Dhkp-C. 

Secondo Halkinsesi.tv, sito vicino all'organizzazione, gli autori del gesto hanno dato tempo alle autorità fino alle 3:36 di oggi per accogliere le loro richieste che sono le seguenti: 


- Confessione in diretta del poliziotto sospettato di aver ucciso Elvan;

- La creazione di un tribunale popolare che giudichi tutti i poliziotti responsabili dell'uccisione;

- Il proscioglimento di tutti i cittadini arrestati per aver partecipato alle manifestazioni in ricordo di Elvan. 

Le forze speciali turche sono ora entrate nella sede del tribunale di Istanbul. A riferirlo i siti locali, secondo i quali tutti gli impiegati e le altre persone che si trovavano all'interno del palazzo sono stati evacuati. 

L'ufficio del primo ministro turco ha intanto imposto il silenzio stampa sull'operazione. E del blitz si sa solo quello che si è sentito: spari...
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]