Fratelli d’Italia alle prese col “boom” che non c’è

31 ottobre 2013 ore 13:41, intelligo
Fratelli d’Italia alle prese col “boom” che non c’è
Il Pdl sempre più spaccato, logorato dai suoi conflitti interni, vicino a una  scissione, con Silvio Berlusconi prossimo alla decadenza, e oltretutto  penalizzato dalla partecipazione a un governo chiamato a gestire la crisi  economica più lunga del Dopoguerra.
Un combinato disposto di fattori che  dovrebbero soffiare vento nelle vele di Fratelli d'Italia, competitor a destra  del partito di Piazza San Lorenzo in Lucina. Una forza che può contare su una  leadership giovane come quella di Giorgia Meloni e sul vantaggio competitivo di  trovarsi all’opposizione. Eppure il grande salto a livello di consensi fatica  ad arrivare. I sondaggi, infatti, danno Fdi sempre inchiodato alle percentuali  delle elezioni di febbraio e la delusione tra i dirigenti è palpabile. Tant’è  che questa situazione è oggetto di analisi con il coinvolgimento di una società  esterna per studiare, attraverso sondaggi e rilevazioni popolari, cosa manca  davvero per fare il grande salto.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]