Croci capovolte e lapidi spaccate: devastato cimitero francese

04 agosto 2015, intelligo
Una quarantina di tombe cristiane sono state vandalizzate nel cimitero di Labry, a 30 km da Metz, capoluogo della Lorena nella Francia orientale, con "crocefissi capovolti e lapidi spaccate". 

Croci capovolte e lapidi spaccate: devastato cimitero francese
Lo ha reso noto il ministero dell'Interno specificando che la polizia ha scoperto gli atti di vandalismo ieri sera tardi. Si tratta del quarto episodio di questo tipo nella regione dall'inizio dell'anno.

«Questi atti inaccettabili meritano una ferma risposta penale», si legge nella nota ministeriale.  Il cimitero militare, che si trova accanto a quello civile, non ha subito alcun danno. Non è detto però che il raid abbia una matrice religiosa. "Potrebbe anche essere l'azione di giovani idioti", ha detto infatti il procuratore.

Un rapporto parlamentare di alcuni anni fa evidenziava come l’est della Francia fosse stranamente più colpito dai profanatori di tombe del resto del paese. Gli attacchi non sono necessariamente legati a motivi religiosi, anche se spesso sono stati vandalizzati cimiteri ebraici con graffiti nazisti. 

Secondo i dati del rapporto sono inoltre aumento le incursioni di ladri di piccoli oggetti, decorazioni, croci, vasi di bronzo.

Il 15 febbraio scorso l'episodio più grave dell'anno con la profanazione di 250 tombe ebraiche nel cimitero di Sarre-Union, in Alsazia. L’episodio più grave fra i molti avvenuti quest’anno.

Seguici su Facebook e Twitter
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]