Strangola madre e sorella poi tenta il suicidio

04 agosto 2015, Americo Mascarucci
[Image:Left]. Un atroce delitto si è verificato nel Salernitano precisamente a Mercato San Severino dove un uomo, Giovanni De Vivo di 32 anni, ha ucciso la madre, Antonietta De Santis di 58 anni e la sorella Deborah, di 29. Entrambe sono state strangolate.

L’uomo secondo quanto riferito dai Carabinieri che hanno proceduto all’arresto, soffrirebbe di disturbi mentali e dopo aver ucciso le due donne avrebbe tentato il suicidio. A fermarlo i Vigili del Fuoco che si sono introdotti con una scala dal balcone dell’abitazione dopo che insieme ai Carabinieri erano stati allertati dai vicini che avevano udito le grida delle due donne. Pare che il trentaduenne avesse tentato di tagliarsi le vene. 

Il duplice delitto è avvenuto nella casa in cui i tre vivevano, al primo piano di uno stabile al numero 19 di via Fenizia e Marotta, una traversa di via Cacciatore, nel centro di Mercato San Severino. Un delitto che purtroppo è soltanto l’ultimo di una lunga serie, che vede i genitori morire per mano dei propri figli per varie ragioni. In questo caso appare certo il raptus di follia alla base del gesto criminale. L’uomo è ora piantonato presso l’ospedale Curteri di Mercato San Severino.

Seguici su Facebook e Twitter
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]