Bufera su Orlando da Gasparri a Calderoli: ammette che Is gestisce l'immigrazione

04 agosto 2016 ore 12:12, intelligo
"Dopo che tante nostre denunce sono rimaste inascoltate, adesso perfino il ministro della Giustizia Orlando dice in un'intervista al Corriere della Sera che 'ci sono canali di finanziamento del terrorismo attraverso le organizzazioni che fanno partire i migranti da Egitto e Libia, decidendo quanti mandarne in Italia, in Grecia o altrove'. A parte la possibilità che su qualche barcone si infiltri anche qualche terrorista, c'è oggi la conferma di quanto dicevamo da tempo. Isis e terroristi si finanziano anche controllando buona parte del traffico di clandestini". Non è l'unico il forzista Maurizio Gasparri a ricordare che i migranti  che salgono sui barconi pagano fior di quattrini ai criminali e non è l'unico a tuonare contro il ministro Orlano e il governo Renzi e tutta l'Europa. L'accusa è di quelle forti: stanno aiutando il terrorismo. Per il senatore si tratta di un'auto-certificazione del ministro Orlando sulle operazioni nel Mediterraneo, per lui "un balletto intorno ai terroristi e al loro servizio. È una scelta ignobile". E si domanda: "Quale sarà il bilancio a fine agosto?".
E anche secondo Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera, le parole del ministro Orlando non altro che la conferma " ai nostri allarmi". E aggiunge: "Se questo fatto si proietta dentro le cifre diffuse in questi giorni dalle istituzioni internazionali, che parlano di una quota di migranti diretti in Italia via mare, che supera il 90% del totale, si comprenderà che la situazione è diventata allarmante". 
Ma come dovrebbe intervenire il governo Renzi? L'ex ministra è chiara: "E' ora che l'Italia assuma iniziative forti, da un lato verificando ogni comunità di religione islamica per prevenire nuovi episodi di radicalismo, dall'altro promuovendo un'azione internazionale che impegni ciascun paese, dall'Europa al Nord Africa fino al Medio Oriente ad assumersi precise responsabilità". 
Non manca certo all'appello delle polemiche la Lega Nord, Roberto Calderoli che attacca: "Ora il ministro, oltre a darci ragione, ci informa anche che nelle nostre carceri ci sono 350 islamici che esultano dopo ogni strage e aspettano solo di poter uscire per compierne una anche loro! Adesso Renzi la smetterà di prendere in giro noi e tutti gli italiani? Alfano capirà che con la sicurezza non si scherza? Hanno favorito l'invasione del nostro Paese e di tutta l'Europa: sarebbe anche ora che se ne vadano a casa, perché sono evidentemente incapaci di gestire il disastro che hanno combinato", conclude Calderoli.
Per Pierferdinando Casini, presidente della commissione Affari esteri del Senato, si tratta di una "svolta nell'analisi sui flussi migratori e sui suoi registi. Non ho elementi per assentire o contestare. Credo però che il Parlamento debba essere sollecitamente informato''. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]