Menù "#crueltyfree", idee e ricette per una Pasqua vegana

04 aprile 2015, Orietta Giorgio
Con l’hastag #savethelamb il web prova a rivoluzionare il tradizionale menù di Pasqua. In questi giorni si moltiplicano le manifestazioni di “solidarietà” nei confronti degli agnelli destinati al macello in questo periodo dell’anno .

Menù '#crueltyfree', idee e ricette per una Pasqua vegana

Gli Animalisti Italiani la domenica delle Palme, hanno distribuito volantini proponendo un menù con ricette cruelty free.   
Il presidente dell’Associazione, Walter Caporale, spiega: “Si tratta semplicemente di un depliant positivo e colorato, con ricette senza agnello per incuriosire e far sì che il messaggio arrivi a destinazione, un volantino senza sangue, con in prima pagina una frase di Papa Francesco che invita al rispetto per la vita”. 

Perché ognuno di noi può scegliere e fare la differenza. 

Lo slogan degli Animalisti Italiani "Non mangio niente che abbia un cuore” (Leonardo Da Vinci) sarà la frase che accompagnerà tutta la campagna 2016.

E tu cosa stai preparando per Pasqua? Oggi l’alternativa c’è.

Dal volantino cartaceo al web: i partecipanti all’evento Facebook “Salva un agnello... Vegan  menu di Pasqua” hanno postato una serie di ricette vegane adatte, perché gustose, anche a chi vegano non è. I menù proposti sono dedicati a chiunque voglia sperimentare la cucina vegana e, visto il successo, gli organizzatori dell’evento si impegnano nel proseguire a prendere per la gola proprio tutti, coinvolgendo i partecipanti ad un nuovo evento: vegano per un giorno (a tavola). 

Sulla pagina Facebook “Pasqua vegan” l’ Associazione Vegani Italiani Onlus regala un Menù Vegan agli amici, conoscenti, e familiari e a tutti quelli che “ancora pensano che la nostra scelta ci porti a rinunciare alle tradizioni e ai piaceri della tavola”. 

Anche la LAV tramite il sito www.cambiamenu.it propone piatti gustosi  completamente vegetali nel rispetto degli animali, dell’ambiente e della salute.
Colomba vegan:
500 g di farina ( 400 g di manitoba, 100 g di integrale di frumento) - 100 g di mandorle tostate 2 arance (succo e buccia grattugiata) - 120 g di malto di mais o riso - 100 g circa di olio di semi di girasole - 1 cubetto da 25 g di lievito di birra 200 g circa di acqua tiepida cannella in polvere

PREPARAZIONE:
Prendere il lievito e diluirlo in acqua tiepida, lasciando riposare pochi minuti in modo che si formi la schiuma. In una ciotola versare le farine, la cannella, la buccia grattugiata delle 2 arance e le mandorle sminuzzate. In un boccale versare l’olio, il malto e il succo delle 2 arance. Mescolare bene. Amalgamare gli ingredienti asciutti con i liquidi e a aggiungere l’acqua con il lievito. Coprire l’impasto con un panno e lasciatelo riposare per un'ora. Quindi lavorare di nuovo l'impasto per qualche minuto e versarlo in uno stampo per colomba guarnendolo con le mandorle avanzate e con un po’ di zucchero di canna integrale. Coprire lo stampo con l’impasto con un panno e lasciare riposare un'altra ora o finché non raddoppia di volume. A questo punto infornare la colomba per 40 minuti: i primi 20 min a 160°, gli altri 20 min alzare a 180°.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]