Terzo settore verso la riforma: legge delega passa al Senato, un aiuto agli operatori

04 aprile 2016 ore 12:32, Luca Lippi
Il Senato ha approvato in seconda lettura il testo della delega della Riforma del Terzo settore, il provvedimento dovrà comunque tornare in commissione Affari sociali a Montecitorio e sarà alla Camera in maggio per l'approvazione definitiva.
Ma cos’è il terzo settore? E’ il mondo delle imprese che si collocano fra le aziende di stato e la libera imprenditoria, un mondo che conta quasi 5 milioni di volontari, oltre 390mila organizzazioni censite dall’ISTAT, 800mila posti di lavoro, 12mila cooperative e imprese sociali con una media di 10-12 addetti, 8mila fondazioni di comunità e un giro d’affari di circa 74 miliardi di euro pari al 4% del PIL.

Terzo settore verso la riforma: legge delega passa al Senato, un aiuto agli operatori

Riformare questo settore è ritenuto dal governo un atto necessario allo scopo di ottimizzarne la collocazione economica e premiarne la capacità di produrre una buona alternativa di sviluppo per il mercato del lavoro.
L’impianto della riforma è formato da dodici articoli di base:
finalità e oggetto; princìpi e criteri direttivi generali; revisione del titolo II del libro primo del codice civile; riordino e revisione della disciplina del Terzo settore e codice del Terzo settore; attività di volontariato, di promozione sociale e di mutuo soccorso; impresa sociale; vigilanza, monitoraggio e controllo; servizio civile universale; misure fiscali e di sostegno economico; fondazione Italia Sociale; disposizioni finanziarie e finali; relazione alle Camere.
Il disegno di legge delega di “Riforma del terzo settore, dell’impresa sociale e della disciplina del servizio civile universale” apporta modifiche alla legge n. 266/1966 in materia di organizzazioni di volontariato, prevedendo un nuovo schema normativo all’interno del quale dovranno operare gli Enti del Terzo Settore. Si va dalla definizione delle finalità e dell’oggetto degli Enti di Terzo settore, alla questione della revisione fiscale, al riordino in materia di Servizio Civile Nazionale, al riconoscimento della difesa non armata della patria e l’allargamento agli stranieri con regolare permesso di soggiorno.
L’attuale testo prevede un allargamento dei settori, includendo anche forme diverse dalle cooperative mutualistiche, come le Srl e le SpA e ammettendo il concetto di remunerazione del capitale per garantire le finalità benefiche perseguite.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]