Bologna, Martina e Galletti tra frutta e verdura: un modello la nuova area mercatale di Caab

04 aprile 2016 ore 12:45, Micaela Del Monte
E' stato inaugurato stamattina il Nam, la Nuova area mercatale realizzata al CAAB per lasciar spazio - nella vecchia struttura - a Fico Eataly World. Duecentomila metri quadrati totali, tra cui 40mila di struttura coperta, 15mila di magazzini logistici, 5.400 metri quadrati di uffici e una piattaforma di carico e scarico dove possono operare contemporaneamente 29 automezzi pesanti, sono queste le "misure"della nuova sede del mercato ortofrutticolo della città di Bologna.

Bologna, Martina e Galletti tra frutta e verdura: un modello la nuova area mercatale di Caab
All’evento hanno preso parte parte anche il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco del Comune di Bologna Virginio Merola, e con il presidente di CAAB Andrea Segrè e il Direttore Generale Alessandro Bonfiglioli, Valentino Di Pisa, Presidente di Fedagromercati Nazionale, Renzo Mainetti, Presidente Fedagromercati Acmo Bologna, Lauro Guidi, Presidente Agribologna, e i Rappresentanti delle Categorie Economiche presso la Commissione di Mercato del CAAB. Presenti al taglio del nastro anche i rappresentanti delle realtà quotiste del Fondo PAI - Parchi Agroalimentari e due ministri: Gian Luca Galletti e Maurizio Martina.

"Abbiamo realizzato questa struttura in 14 mesi - hanno detto Segrè e Bonfiglioli - grazie allo sforzo di tutti gli attori in gioco, in primo luogo gli operatori del mercato ortofrutticolo che hanno accettato di spostare la loro attività -, senza lo spreco di terreno e senza un solo incidente sul lavoro".  
Il Direttore Generale Alessandro Bonfiglioli ha sottolineato anche che "per la sua concezione logistica e operativa la Nuova Area Mercatale è il più moderno centro agroalimentare europeo: oltre 50.000 mq di stabilimento e uffici totalmente ecosostenibili dal punto di vista energetico, dotati delle più recenti tecnologie informatiche antisismiche ed antincendio".  
A esultare è stato anche Merola: "Ci confermiamo con questa struttura il quarto mercato italiano, e lo abbiamo fatto senza la costruzione di una sola tettoia, in modo ecologico e in diretta continuità con Expo, al cui spirito si ispira Fico".

Nei prossimi giorni è prevista la benedizione di Monsignor Matteo Maria Zuppi e il completamento del trasferimento per 16 concessionari grossisti e 100 produttori ortofrutticoli, 17 attività commerciali e di servizio, 16 attività produttive e logistiche. Sono oltre 2.400.000 i quintali di ortofrutta che vengono annualmente commercializzati al CAAB.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]